“È difficile dire la verità, perché ne esiste sì una sola, ma è viva e possiede pertanto un volto vivo e mutevole” - Franz Kafka
HomeAgoràAgorà Vibo ValentiaPd, Zingaretti a Serra San Bruno: "Costruiamo alternativa alle destre"

Pd, Zingaretti a Serra San Bruno: “Costruiamo alternativa alle destre”

Una folta cornice di pubblico. Sindaci, amministratori locali, dirigenti di partito e semplici cittadini che hanno riempito in ogni ordine di posto Sala Chimirri, a Serra San Bruno, teatro di una partecipata iniziativa voluta e organizzata da Luigi Tassone, dirigente ed ex consigliere regionale del Pd, e a cui hanno preso parte, tra gli altri, Nicola Zingaretti, deputato e attuale presidente della Fondazione del Partito Democratico, e il segretario regionale, il senatore Nicola Irto.

Dalla «necessità di avvicinare e incontrare le persone», all’importanza di «riappropriarsi del rapporto e del dialogo a tu per tu», passando all’attacco ad «un Governo populista che parla alla pancia della gente» e a una Regione che ha «un presidente, Occhiuto, impegnato in dirette sociale»: articolato, dunque, l’intervento di Luigi Tassone. «Intendiamo costruire casa per casa, quartiere per quartiere, città per città un’alternativa alle destre in Italia e in Calabria, che altro non fanno che penalizzare ulteriormente il Meridione, basti pensare agli effetti catastrofici dell’Autonomia differenziata e all’istituzione confusa e contestata della Zes», ha puntualizzato ancora Tassone, che ha anticipato l’intervento dell’ex segretario nazionale del Partito Democratico.

«Viviamo una situazione drammatica, crescono le disparità e le disuguaglianze, è stata colpita la speranza di stare meglio e la destra populista strumentalizza il malessere e cavalca i problemi», ha detto Zingaretti che, quanto al futuro, è sembrato avere le idee abbastanza chiare: «Non bisogna fare le alleanze a tutti i costi, ma bisogna provarci a tutti i costi. Mai più divisi alle elezioni politiche, mai più una minoranza di elettori deve mettere in pericolo la democrazia italiana. Una democrazia – ha concluso Zingaretti – non può vivere a lungo con alti tassi di esclusione e disuguaglianze sociali”.

Durante la serata, si sono registrati i saluti anche del  segretario di circolo Biagio Damiani, del capogruppo in Consiglio comunale Antonio Procopio e di Valeria Giancotti, membro della direzione regionale del Pd.

Articoli Correlati