Agorà
 

Ecco il Pleiade International Award Franz Ciminieri

"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno, insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita".

Franz Ciminieri, docente di Lettere Classiche e Storia, orientalista e politologo, nella sua lunga carriera al servizio della trasmissione della cultura alle giovani generazioni e non solo, ha incarnato con profonda passione l'insegnamento racchiuso in quest'antico proverbio cinese.

Ma il professor Ciminieri sapeva anche che l'uomo non vive di solo pane, la vera ricchezza è la cultura, la condivisione del sapere. Le giovani menti vanno nutrite – usava spesso ripetere - ma soprattutto va trasmesso loro quell'amore per il sapere che le renderà sempre desiderose di crescita e sempre aperte al cambiamento.

Ad un anno dalla sua scomparsa terrena il suo insegnamento resta più vivo e attuale che mai.

Ed è per questo che l'edizione 2021 del "Pleiade International Award "organizzato dalle associazioni Ancislink e Scelgo Europa ed incentrato sul tema "Intellectual Transition for a Global Change", porterà il suo nome.

L'evento, nato nel 1986, proprio da un'idea del prof. Ciminieri, da tradizione ospitato dalla Sala Cenacolo Camera dei Deputati, quest'anno, a causa della chiusura al pubblico della stessa, si svolgerà martedì 30 novembre, alle ore 16,00 presso il Centro Studi Americani.

"Pleiade International Award Franz Ciminieri/ Intellectual Transiction for a Global Change", lo ricordiamo, esclude qualunque fine di profitto ed è rivolto a donne, uomini, figure di eccellenza nei settori dell'arte, della cultura, della formazione, della saggistica e del giornalismo.

L'ambito riconoscimento (che ha goduto del patrocinio morale del Planning Institute for Quality og life-ric. ONU) verrà assegnato a Lucio Caracciolo, Paolo Mieli, Maria Caterina Federici, Silvia Costa, Laura Guercio, Cristina Perozzi, Angiolo Pellegrini, Riccardo Sessa, Bernhard Zimmermann e Michele Affidato.

La giuria 2021, presieduta da Adriana Pannitteri (vice caporedattrice Tg1), vede tra i suoi menbri Maarten Van Aalderen (presidente associazione Stampa Estera), AntonGiulio de' Robertis (professore universitario e membro permanente italiano della NATO), Alessandro Bianchi (presidente di LaFeniceUrbana. già rettore e ministro dei Trasporti nella seconda legislatura Prodi) Giorgio Bartolomucci (medico e direttore del Festival della Diplomazia).

L'appuntamento è quindi per il 30 novembre in via Michelangelo Caetani, 32 – Roma. L'ingresso e la registrazione dei partecipanti avrà inizio alle 15.00. L'incontro condotto da Adriana Pannitteri e Federico Ferraro (presidente di Scelgo Europa) si aprirà con il saluto di apertura Roberto Sgalla (direttore Centro-studi americani), di Simona Agostini (presidente del premio) e Giancarlo Pugliese (presidente Ancislink). Seguirà quindi la Relazione sul tema dell'evento "Intellectual Transition for a Global Change" di Mascia Salucci. La serata, allietata dall'accompagnamento musicale, pianoforte e sax, dei maestri Luca Ruggero Jacovella e Eric Daniel, si concluderà con momento di convivialità all'insegna di quell'unione e di quella condivisione di conoscenze e valori in cui Franz Ciminieri ha sempre creduto.