“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeFronte del palcoFronte del palco Cosenza"Festival delle Serre", a Cerisano arriva la rassegna "Jazz and Wine"

“Festival delle Serre”, a Cerisano arriva la rassegna “Jazz and Wine”

Mercoledì sera, 26 giugno, il Palazzo Sersale di Cerisano ospiterà la rassegna “Jazz and Wine”, all’insegna – come si evince dal titolo- del buon jazz e un calice di vino. L’ evento rientra all’interno del “Festival delle Serre” che, per i suoi trent’anni, si propone anche in una versione Summer offrendo un programma ricchissimo di eventi ed appuntamenti.
“”Jazz & Wine” promette di offrire un’esperienza unica, combinando le note avvolgenti del jazz con i sapori raffinati dei vini locali. Gli ospiti potranno godere di performance dal vivo di artisti di talento, immersi nell’atmosfera storica e affascinante del palazzo”, afferma Il sindaco di Cerisano, Lucio Di Gioia. Il primo cittadino ha sottolineato l’importanza di eventi come questo per la comunità locale, evidenziando come il festival non sia solo un’occasione di intrattenimento, ma anche un’opportunità per promuovere la cultura e l’arte del territorio.
“Non perdete l’occasione di partecipare a questa serata speciale, dove la musica e il vino si incontrano per creare momenti di pura magia”, assicurano dal Comune.
Dalle ore 20 l’area food, insieme ai produttori Ferrocinto, Chimento, Consorzio Terre di Cosenza, Tenuta Paese e Tenuta Celimarro. Partner dell’iniziativa sono la Pro Loco Cerisano ed il GAL STS.
Dalle 21 poi spazio alla musica con Alessandra Chiarello Soul Quartet. Con la splendida voce della Chiarello si esibiranno anche Giuseppe Santelli (tastiere), Alessio Iorio (basso) e Giacinto Maiorca (batteria).
L’evento rientra in un progetto, di più ampio respiro, denominato “Cerisano Factory – Borgo swing”, sostenuto dal Ministero della Cultura nell’ambito del PNRR, Missione 1 Mis. 2 Int. 2.1: “Attrattività dei borghi storici” finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU.
Articoli Correlati