“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeQuadrante AmarantoDieci anni fa la scomparsa di Morosini. Il ricordo di Capelli a...

Dieci anni fa la scomparsa di Morosini. Il ricordo di Capelli a Reggina TV: “Con lui non eri mai triste, sarebbe diventato un allenatore”

Un ricordo speciale. Dieci anni fa ci lasciava Piermario Morosini, stroncato da un arresto cardiaco nel corso di un Pescara-Livorno in Serie B. Il centrocampista lombardo ha indossato anche la maglia della Reggina, seppur per pochi mesi, nella prima parte della stagione 2009/10. Un’esperienza condivisa con Daniele Capelli, come lui prodotto del settore giovanile dell’Atalanta.

Capelli ha ricordato l’ex compagno ai microfoni di Reggina TV, all’interno della trasmissione Buongiorno Reggina: “Per chi come me ha vissuto Mario fin da piccolo – ha dichiarato l’attuale viceallenatore del Real Calepina – dai provini all’età di 7 anni, fa ancora male. Lo ricordo con tantissimo affetto. Lui era già un allenatore in campo, aveva la personalità per diventarlo. Un leader silenzioso”.

Oltre alla comune esperienza alla Reggina, Capelli ha vissuto accanto a Morosini i momenti legati alla perdita dei genitori e del fratello, mentre erano all’Atalanta: “Con Mario ci ridevi tanto, difficilmente c’erano momenti tristi. Nonostante conoscessimo tutti la storia della sua vita. Ne ho vissuto i momenti più tragici. Lui vuole vederci ridere”.

Maria Carla Morosini è la sorella disabile del centrocampista, rimasta praticamente sola al mondo: “So che è ancora in un istituto, nel mio paese- sottolinea Capelli a Buongiorno Reggina – Spesso sento o vedo l’allora fidanzata ed uno dei suoi più cari amici. Qualche giorno fa è stata organizzata una camminata in suo onore. Mi hanno coinvolto in un video relativo al campo d’allenamento del primo provino”.

p.f.

Articoli Correlati