“La libertà, Sancio, è uno dei doni più preziosi che i cieli dettero agli uomini… Quindi per la libertà come per l’onore si può e si deve rischiar la vita” - Cervantes – “Don Chisciotte”
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaRosarno, tre giorni di grande spettacolo per la festa patronale

Rosarno, tre giorni di grande spettacolo per la festa patronale

Festa Patronale, quella appena conclusa, che i Rosarnesi non dimenticheranno. Quest’anno la festa di San Giovanni Battista, patrono di Rosarno, ha superato ogni aspettativa: tre giorni di grande spettacolo terminati ieri notte con il concerto di Franco Ricciardi e i giochi pirotecnici. Un fiume di persone provenienti da ogni dove e che hanno riempito la città di Rosarno. L’Amministrazione Comunale, insieme ai fedeli, ha partecipato a tutti gli appuntamenti previsti dal calendario religioso: particolarmente sentita è stata la celebrazione solenne della mattina del 24 giugno, presieduta da don Salvatore Larocca, parroco dell’Arcipretura di San Giovanni Battista. Grande emozione, durante la celebrazione, quando il Sindaco, Pasquale Cutrì, ha consegnato la Chiave della Città, quale simbolo di fiducia, riconoscenza e affidamento della Città di Rosarno a San Giovanni Battista, Santo Patrono. La processione, caratterizzata da momenti scenografici suggestivi, è stata accompagnata dal grido dei portatori “Viva San Giovanni”. Le giornate hanno visto, come sempre, momenti dedicati alla devozione che la comunità continua a manifestare nei confronti del Santo Patrono e anche numerose occasioni di socializzazione che hanno consentito ai Rosarnesi di vivere la loro città all’insegna del divertimento. Il programma degli eventi civili ha riscontrato un alto gradimento di una folla oceanica presente in Piazza Duomo, principale teatro delle manifestazioni: dalla serata con “Cecè Barretta”, allo spettacolo allietato dalle “Orme dei Pooh”, per concludere con il cantante “Franco Ricciardi”. L’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco, Pasquale Cutrì, intende ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, si sono prodigati per la buona riuscita dei festeggiamenti. “E’ stata una festa bellissima che ha visto, finalmente, una Piazza Duomo gremita sino all’inverosimile. Desidero rivolgere un sentito ringraziamento alle Forze dell’Ordine, al personale della Polizia Locale, alla Croce Rossa e alla Protezione Civile che hanno svolto in maniera impeccabile il loro compito di controllo del territorio. Un grazie al nostro parroco Don Salvatore, per i momenti religiosi in vissuti in onore del nostro Santo Patrono. Grazie all’Associazione A.Fe.Ro. che, con grande sacrificio e spirito di collaborazione, ha reso possibile tutto ciò; grazie alla Pro Loco di Rosarno per l’ottima riuscita della prima edizione dell’infiorata e grazie a tutti i volontari che si sono prestati in questi giorni” – ha dichiarato il Sindaco Cutrì. L’Assessore con delega agli Spettacoli Antonino Pronestì si unisce ai ringraziamenti del Sindaco: “Questa è la Città che vogliamo, una Rosarno viva, orgogliosa, accogliente ed ospitale. Si continua a lavorare per il bene della nostra amata Rosarno, affinché simili iniziative possano replicarsi e finalmente si possa realizzare il sogno di tanti di noi. Rosarno è il fiore all’occhiello e modello virtuoso per tutta la Piana. Lo straordinario successo di questi tre giorni di festa è la conferma di quanto siamo forti se rimaniamo uniti e remiamo tutti verso un’unica direzione. Il nostro scopo è far ritornare Rosarno una grande Città come lo è stato per tantissimi anni”. Anche il Consigliere delegato alle Associazioni Giuseppe La Torre desidera “ringraziare tutte le Associazioni il cui apporto è stato fondamentale. L’ottima riuscita di questo evento è il frutto di una proficua sinergia tra tutte le parti interessate”.

Articoli Correlati