“L’unica vera prigione è la paura” - Aung San Suu Kyi
HomeAgoràAgorà CatanzaroIl Liceo Classico Artistico Farancesco Fiorentino celebra i 160 anni con un...

Il Liceo Classico Artistico Farancesco Fiorentino celebra i 160 anni con un murales

Martedì 14 maggio dopo il tramonto si sono chiusi i festeggiamenti per i 160 anni dalla fondazione del Liceo, uno dei primi istituiti dopo l’unità d’Italia.  Un breve videomapping proiettato  su un telo steso sulla facciata si concludeva con la scritta “160 anni di pensiero libero“

Così è stato ufficialmente svelato il murales realizzato sulla facciata del Liceo Classico Artistico Farancesco Fiorentino. L’opera realizzata dell’artista muralista Leonardo Cannistrà nell’ambito del progetto PNRR M 170 Ri-orientiamoci M4 C1 “Faccia a Faccia”, è stato seguito dalla docente Antonella Rotundo che ne ha curato insieme ai ragazzi tutte le fasi: dall’ideazione alla realizzazione finale. Il progetto nasce inizialmente da un contest bandito nel mese di dicembre al quale potevano partecipare tutti gli studenti del liceo. Dai progetti pervenuti si è arrivati ad una sintesi che potesse al meglio rappresentare il liceo Fiorentino: una matrice fortemente identitaria rappresentata dal busto del filosofo al quale è stata dedicata la scuola; un legame artistico-letterario alla tradizione classica rappresentato dalla lunga greca che definisce la parte centrale dell’opera, dal mito nella figura di Icaro e della ninfa Terina;  il rinnovamento tecnologico che ha pervaso anche gli insegnamenti più tradizionali rappresentato dall’ala leonardesca e infine la presenza della creatività artistica che si insinua tra le linee che danno forme capaci di trasfigurare, in chiave contemporanea, il mito.

La cerimonia è stata preceduta dalla consegna da parte del Dirigente scolastico Nicolantonio Cutuli degli attestati di merito agli studenti, all’artista e ai tecnici che hanno collaborato. Erano presenti i docenti del liceo, le famiglie le istituzioni nella figura dell’Avv. Nicotera, Presidente del Consiglio comunale, il dott. Vito Mancarella, presidente dell’Associazione Polizia di stato con le volontarie Francesca Leone e Giusy Costanzo.

Amici, artisti visibilmente colti dall’emozione hanno preso parte alla festa.

 

Il Dirigente coglie l’occasione con vivo entusiasmo e profonda gratitudine per congratularsi con tutti coloro che hanno contribuito al successo del progetto.

“Questo traguardo è il frutto di un lavoro di squadra e di una sinergia che ha permesso di trasformare in realtà un sogno condiviso”, conclude Cutuli. “La riqualificazione della facciata scolastica rappresenta un simbolo concreto di ripresa e resilienza, e ci spinge a guardare al futuro con rinnovata fiducia e speranza”.

Articoli Correlati