“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeCalabriaCatanzaroOspedale Lamezia, De Biase: "Riaprire subito Reparto Malattie Infettive"

Ospedale Lamezia, De Biase: “Riaprire subito Reparto Malattie Infettive”

Ha ragione il Pd quando, con la presa di posizione dell’Avv. Gennarino Masi, fa riemergere il sopito problema della ingiustificata chiusura di Malattie Infettive e la mancata promessa di riapertura del reparto, con la realizzazione della nuova palazzina da parte dell’attuale gestione dell’Asp di Catanzaro.


Intanto fu un errore grave chiuderlo, voglio ricordare, proprio mentre al governo regionale c’era il PD con Oliverio Presidente e l’Asp era governata dal management nominato dalla sinistra e poi sciolto per mafia!!!


Oggi è altrettanto grave aver dimenticato il finanziamento stanziato dalla Regione per la realizzazione della nuova palazzina a tre piani di Malattie Infettive, finanziamento pari a 4milione e 600mila euro, di cui nulla più si sa.


Quindi Lamezia non può rimanere in silenzio su un tema che riguarda l’intero territorio. Soprattutto perché i rischi che la pandemia ha evidenziato sono troppo alti e con l’emergenza migranti la situazione può solo peggiorare. Perché la massima autorità sanitaria, vale a dire il Sindaco della città, non ha mai chiesto una Conferenza dei Sindaci?


Ciò premesso, la posizione dello scrivente, differisce su un solo punto rispetto alla posizione del Pd dell’Avv. Masi, quella cioè, che la struttura per ospitare subito il reparto di Malattie Infettive, c’è: si trova al primo piano della torre B del Presidio Ospedaliero “Giovanni Paolo II”. Finora la stessa ha ospitato il reparto Covid ormai dismesso, con locali disponibili per riaprire il reparto di Malattie Infettive, in attesa della nuova palazzina. I locali, che a suo tempo erano stati individuati dal dott. Cesare Perri, non sono predisposti per essere destinati a reparti ospedalieri, in quanto sono nati per uffici amministrativi, ma soprattutto sono tuttora utilizzati a tale fine.


Quello che manca piuttosto è il personale che già operava in detto reparto, ma ingiustamente e forzatamente fu smantellato e assegnato ad altri spazi assistenziali. Una decisione a cui non è seguito nessun provvedimento giudiziario in quanto questa situazione è di fatto configurabile come interruzione di pubblico servizio. Possibile che nessuno non si è mai accorto di niente?

Pertanto se il reparto che potrebbe ospitare le Malattie Infettive c’è, la volontà a questo fine potrebbe essere concretamente manifestata, basterà poco per ripristinare un diritto negato alla popolazione lametina.


Che dice e soprattutto che farà la politica comunale? Quale volontà a tal fine da parte del preside Occhiuto? E il vertice dell’Asp, prenderà posizione?”.

Lo scrive, in una nota, Salvatore De Biase, già presidente del Consiglio comunale di Lamezia Terme.

Articoli Correlati