“Si è sempre responsabili di quello che non si è saputo evitare” - Jean-Paul Sartre
HomeAltri sportCosenza pallanuoto, sabato gara 2 a Napoli per la Serie A femminile

Cosenza pallanuoto, sabato gara 2 a Napoli per la Serie A femminile

Sabato, alle ore 17 presso la Piscina Scandone di Napoli, la seconda gara per la Cosenza pallanuoto impegnata nella scalata playoff per la Serie A femminile. Arbitri dell’incontro Andrea Baretta e Stefano Scappini. Delegato Filippo Gomez.

“Abbiamo l’occasione per dimostrare che, dopo una grande stagione, l’ultimo match sia stato solo un passo falso. Loro hanno vinto in casa nostra ma noi abbiamo le carte in regola per pareggiare i conti”, ha voluto rimarcare prima di Gara-2 il capitano Angela Manna.
“Incontriamo una squadra di qualità che sa gestire questi match ma, in settimana, abbiamo lavorato bene, abbiamo smaltito la sconfitta e siamo certe di poter fare bene. Non conta dove giochi ma la consapevolezza e la voglia di poter vincere. Questo ci spingerà a cercare un successo per riportare la serie in parità e giocarci l’accesso in serie A1 in casa, a Cosenza”, ribadisce Angela Manna. “Questo gruppo merita di arrivare fino in fondo e siamo certe di essere pronte a tutto per dare il massimo a Napoli e allungare una stagione dispendiosa ma alla quale vogliamo fortemente dare un esito diverso. Ognuna di noi vuole scendere in vasca con due obiettivi. Il primo è cancellare il passo falso della gara d’andata, il secondo è trovare un successo che resta alla nostra portata. Con grinta e volontà possiamo riuscirci e la reazione più importante è la voglia che ho visto in settimana di entrare in vasca per ribaltare il risultato”, le parole del capitano che lasciano ben sperare.

Anche a Napoli si attende un grande pubblico ed un tifo speciale per le atlete rossoblù. Il presidente Francesco Manna ha voluto incitare la squadra e la società: “è una partita fondamentale. Andiamo a Napoli con una convinzione diversa. Ho detto loro di rimanere concentrate e pensare all’obiettivo: onorare il campionato svolto che ci ha reso orgogliosi”.

Articoli Correlati