“Scuotendosi di dosso il giogo politico, la società civile si scuote di dosso i lacci che avvincevano il suo spirito egoista” - Karl Marx
HomeAgoràAgorà Reggio CalabriaEleison: la Mostra di Eva Fruci alla Galleria Duçi Contemporanea di Camini

Eleison: la Mostra di Eva Fruci alla Galleria Duçi Contemporanea di Camini

Sabato 22 giugno alle ore 18:00, presso gli spazi della Galleria Duçi Contemporanea, verrà

inaugurata “Eleison”, la mostra personale di Eva Fruci. Questo evento si inserisce nella stagione di

esposizioni dedicata alla ricerca femminile, curata da Chiara Scolastica Mosciatti.

Eva Fruci, giovanissima artista calabrese nata a Lamezia Terme nel 2002, presenta opere materiche,

fotografiche e installative. La sua ricerca artistica esplora la dimensione femminile, attraverso un

dialogo con la metafora delle tre Moire, le antiche dee tessitrici del destino nella mitologia greca. I

concetti centrali delle sue opere emergono dai racconti delle rovine delle vecchie case, considerate

come l’Atropo dei nostri giorni, mescolandosi con l’invocazione di pietà insita nel termine “eleison”.

In ogni tessuto delle opere si riflettono inevitabilmente gli stati legati alle tre Muse. Le stoffe, logorate e

sgualcite, portano con sé la storia impressa e registrata nelle loro fibre. Dopo decenni trascorsi tra le

macerie delle case cadute, conservano intrinsecamente polvere, umidità e muffa, testimoni silenti

degli eventi passati. Questi materiali, impiegati nelle opere, diventano paesaggi temporali che ispirano

un sentimento di pietà e rispetto verso la sacralità intrinseca di ogni storia e cosa.

Infine, il legame tra “eleison” e abbandono diventa indissolubile, poiché la pietà si piega all’incessante

decadimento. Le case cadute, un tempo rifugi e dimore, ora giacciono in rovina, testimonianze del

passare del tempo e dell’incuria umana.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 22 giugno al 17 agosto 2024, secondo gli orari di apertura della

galleria: dal mercoledì al sabato, dalle 16:00 alle 20:00.

Articoli Correlati