“La falsità è la verità degli altri” - Oscar Wilde
HomeAgoràAgorà CosenzaDomani a Cosenza inaugurazione della casa "Il fiore di mandorlo" per il...

Domani a Cosenza inaugurazione della casa “Il fiore di mandorlo” per il “Dopo di Noi”

Domani, giovedì 13 giugno, alle ore 18,00sarà inaugurata a Cosenza, in via Alberto Serra, 46, la casa “Il fiore di mandorlo” attraverso la quale si realizzeranno le attività previste dal fondo per il “Dopo di Noi” che l’Amministrazione comunale di Cosenza, città capofila dell’Ambito Territoriale e sociale n.1, ha provveduto a svincolare dopo che il fondo era confluito, a seguito della dichiarazione di dissesto, nell’avanzo vincolato comunale. All’inaugurazione della struttura parteciperanno il Sindaco Franz Caruso, l’assessore al welfare Veronica Buffone, la presidente dell’Associazione “Gli altri siamo noi”, Adriana De Luca, che gestirà “Il fiore di mandorlo” dopo aver partecipato all’avviso pubblico bandito dal Comune. La struttura di via Alberto Serra ha le caratteristiche di un ambiente familiare, ampio, confortevole e luminoso, con 6 posti letto, per altrettante persone con disabilità, distribuiti in quattro stanze, per dare ai giovani/adulti l’opportunità di sperimentare il graduale distacco dai propri familiari e raggiungere così una propria indipendenza, col supporto di personale educativo che avrà il compito di guidarli nello sviluppo di competenze per la gestione della casa, per luso dei servizi e la creazione di relazioni nel quartiere. Durante lo svolgimento del progetto familiari potranno usufruire del supporto di una psicologa. Il progetto è finanziato in parte con i fondi del “Dopo di noi” erogati dal Comune di Cosenza, in parte dalla Parrocchia Universitaria di San Paolo Apostolo di Arcavacata (Rende) che ha acquistato gli arredi, nonché dalla Associazione “Gli altri siamo noi”con una raccolta fondi mirata e la messa in campo delle energie dei volontari. E’, quella che si inaugura domani, un’esperienza di grande rilevanza per la città di Cosenza che ha l’obiettivo di creare un “gruppo appartamento” sostenibile nel tempo e consentire ad altre persone con disabilità di sperimentarsi in percorsi di autonomia abitativa.

Da tener presente che sul fondo del “Dopo di Noi” sono in carico anche altre attività di altri enti del terzo settore : Arca di Noè Società cooperativa Onlus, Cooperativa Sociale Crisalide, La Spiga Odv e Strade di Casa Società Cooperativa.

Articoli Correlati