Reggio Calabria
 

L'Istituto Nazionale Azzurro consegna il suo massimo riconoscimento al Ministro della Difesa On. Lorenzo Guerini

L'Istituto Nazionale Azzurro, fondato e presieduto dal reggino Lorenzo Festicini, consegna il suo massimo riconoscimento al Ministro della Difesa On. Lorenzo Guerini.

In una solenne cerimonia presso il Ministero della Difesa della Repubblica Italiana - salone dei Quadri- il Fondatore e Presidente Cav. Dott. Lorenzo Festicini accompagnato dalla delegazione composta da Sua Eminenza il Cardinale Angelo Bagnasco, Sua Eccellenza Mons. Paolo de Nicoló, M.P. Giulio Cerchietti, On. Nicola Irto, Dott. Antonello Faraone, Dott. Giorgio Mauro e il Dott. Massimiliano Baiocco, hanno consegnato il Premio I.N.A. al Signor Ministro On. Lorenzo Guerini per i suoi meriti istituzionali e per il mantenimento della pace.

"Ci troviamo qui presso il Ministero della Difesa della Repubblica Italiana per consegnare il nostro massimo riconoscimento a Lei Signor Ministro.

Nel Suo encomiabile operato di rappresentante delle Istituzioni come Ministro della Difesa, testimonia il servizio e l'abnegazione di uomini e donne in uniforme della nostra Patria a tutela della Pace e della Giustizia in difesa dei diritti umani, sia in Italia che all'estero." Sono state alcune parole del Fondatore e Presidente I.N.A. Cav. Dott. Lorenzo Festicini prima di procedere alla consegna del Premio ringraziando i presenti convenuti in particolare modo S. Em.za il Cardinale Angelo Bagnasco, S.E. Mons. Paolo de Nicoló e l'On. Nicola Irto.

Il Ministro, nel Suo intervento, ha ringraziato i vertici I.N.A. dichiarando: "Riconoscimento che sento di condividere con tutti i militari delle Forze Armate per il loro quotidiano impegno al servizio del Paese"

Particolare momento significativo è stato l'intervento del Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente Emerito della CEI e già Ordinario Militare per l'Italia nonché Membro d'Onore I.N.A:

"Ringrazio sentitamente gli uomini e donne delle forze armate che operano in teatri internazionali per il ristabilimento della pace. In prima persona ricordo le diverse missioni a cui ho partecipato come Ordinario Militare apprezzando il grande senso di responsabilità, abnegazione ed umanità dei nostri ragazzi in patria ed all'estero.

Il nostro Istituto, con questo Premio, ringrazia Lei Signor Ministro per l'attività che svolge a favore della pace."

Festicini ha concluso: "La ringrazio, Signor Ministro, per aver accolto in modo sentito questo nostro premio.

Le auguriamo di proseguire nella sua brillante carriera a servizio della Patria

affinché l'Italia goda di stima e apprezzamento in tutto il mondo con un grado ricordo a coloro i quali hanno dato l'estremo sacrificio nell'adempimento del loro dovere."