Reggio Calabria
 

Il ministro Giovannini: "Alta velocità Salerno-Reggio Calabria, entro 2026 alcuni lotti. Ponte sullo Stretto? Attendiamo studio fattibilità"

giovannini-enrico-ministro2"Per il ponte sullo Stretto è in avvio l'assegnazione per valutare la fattibilità. E' una decisione importante, cruciale, che richiede una base che il progetto di fattibilità consentirà". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, intervenendo a un convegno sul Pnrr all'interporto di Nola. "La commissione ha scartato l'ipotesi del tunnel - ha spiegato - e bisogna valutare le due soluzioni, a una o a più campate. Nel Pnrr abbiamo comunque previsto investimenti per la velocizzazione dell'attraversamento, che già dal prossimo anno dovrebbe tagliare di un'ora i tempi per il trasbordo dei treni". Per Giovannini, "il lungo periodo non deve farci dimenticare che si possono fare cose nel breve periodo per migliorare la vita dei cittadini e l'economia".

"Se qualcuno pensa che l'alta velocità Salerno-Reggio Calabria sarà pronta entro il 2026, suggerisco di rinfrescarsi la memoria: non è pensabile. Rfi manderà i progetti entro fine anno ed entro il 2026 saranno realizzati alcuni lotti scelti con logica sistemica" ha detto il ministro. "Sicuramente sarà realizzata la parte del lotto che va da Battipaglia e il nodo successivo - ha spiegato Giovannini - in modo da consentire il collegamento verso Potenza e Taranto. Poi realizzeremo lo sblocco della galleria di Gioia Tauro in modo che le merci possono mettersi sulla linea ionica e risalire lungo l'adriatica. In poche parole c'è un'idea dietro queste scelte che produce immediatamente risultati positivi anche sugli snodi".

Il ministro ha poi spiegato che si sta discutendo con la Commissione europea per il corridoio Adriatico sul quale, ha detto, "mettiamo 5 miliardi per la linea ferroviaria". "Dobbiamo essere pronti - ha concluso - a evitare che quella linea vada in saturazione".