Reggio Calabria
 

Porto di Roccella, si lavora in condizioni proibitive a causa del maltempo: costruita una tensostruttura per accogliere i migranti. Un'imbarcazione si arena a Bovalino

struttura-migranti-roccelladi Mariateresa Ripolo - Pioggia e vento non hanno fermato il lavoro della Croce Rossa Italiana al porto delle Grazie di Roccella Jonica. Dopo settimane trascorse a prestare soccorso alle tantissime persone arrivate sulle coste della Locride, i volontari hanno sfidato il maltempo per costruire una tensostruttura destinata alla prima accoglienza dei migranti.

È una delle misure predisposte dalla prefettura di Reggio Calabria, dopo le continue richieste d'intervento da parte del sindaco Vittorio Zito, a seguito dei numerosi sbarchi nella cittadina della Locride.

La struttura potrà contenere circa 150 persone. Nei prossimi giorni, inoltre, secondo quanto predisposto dalla prefettura, d'intesa con il ministero dell'Interno, arriverà al porto una nave-quarantena con spazi riservati ai migranti che dovessero risultare positivi al Covid-19. Contestualmente, inizierà la ristrutturazione di un immobile utilizzato dal Comune per la primissima accoglienza.

Nessun nuovo arrivo al porto di Roccella, ma gli sbarchi continuano nel Reggino

Intanto, il maltempo che si è abbattuto in Calabria, in particolare nel reggino, sembra aver stoppato l'arrivo di nuove imbarcazioni nel porto di Roccella. Da alcuni giorni le condizioni meteo in tutta la Calabria - pioggia e venti di burrasca - stanno facendo registrare criticità, in particolare nella zona del reggino, da diverse settimane interessata dall'arrivo di imbarcazioni di persone migranti.

Dopo i quattro sbarchi di giovedì scorso al porto delle Grazie, sabato l'avvistamento al largo delle coste della Locride di un peschereccio proveniente da Tobruk, in Libia, che è stato soccorso a largo di Roccella Jonica e portato in sicurezza nel porto di Crotone dalla Guardia Costiera. A bordo 339 migranti. Questa mattina, invece, circa 50 migranti sono stati salvati e trasferiti in prossimità del porto di Reggio Calabria.

barcaavela-bovalino

Un'imbarcazione si arena a Bovalino

Questa mattina una barca a vela si è arenata sulla spiaggia del lungomare di Bovalino. Secondo le prime ricostruzioni fatte dalla Guardia Costiera si tratta di una imbarcazione sulla quale hanno viaggiato migranti avvistati al largo e portati in salvo nei giorni scorsi. Non si tratterebbe, dunque, di un nuovo sbarco.