Reggio Calabria
 

Consegnati i Premi Culturali "Trapezomata 2021"

Si è svolta nei giorni scorsi, presso il Museo del Bergamotto di Reggio Calabria, la 20^ edizione del Premio Culturale "Trapezomata".

Il premio viene denominato TRAPEZOMATA, che dal greco significa "tavolato", in omaggio a Santa Maria Assunta di Trapezomata, che si venerava nell'antica abbazia brasiliana del IX secolo, i cui ruderi ricadono sul territorio di Armo nel comune di Reggio Calabria. E' un invito a riscoprire le nostre radici culturali per meglio costruire la nostra identità nel presente.

La consegna dei Premi, è stata conferita a personalità calabresi che si sono particolarmente distinte nei vari settori del sociale, al punto da essere per le nuove generazioni veri e propri esempi concreti di autentica capacità ed operosità, con l'orgoglio di voler mantenere visibile la loro appartenenza a quella grande miniera di intelligenza, sensibilità e generosità rappresentata dai calabresi.

I premi 2021 sono stati conferiti al dottore Pietro Volpe, Direttore dell'U.O.C. Chirurgia Vascolare del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio Calabria; alla dottoressa Rosa Maria Perrone, Segretario Regionale della CISL Calabria; al sacerdote Ernesto Malvi; al dottore Sebastiano Macheda, Direttore dell'U.O.C. Terapia Intensiva e Anestesia del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio Calabria; all'Ingegnere Francesco Buccafurri, Professore Ordinario presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria; alla professoressa Caterina Silipo, scrittrice; alla Pro Loco Reggio Calabria – San Salvatore nella persona dell' Architetto Valeria Varà e alla Pro Loco di Cardeto nella persona del Presidente Santo Morabito.

Una serata, egregiamente condotta dai presentatori Eugenia Galimi e Consolato Malara, caratterizzata non solo all'insegna della cultura ma arricchita dalla presenza di artisti dello spettacolo come il gruppo folk "La Ginestra"; dalle cantanti Aurora Petullà e Fabiana Princi e dai cantanti Ciccio Carere e Vincenzo Fazari.