Reggio Calabria
 

Reggio, Pd: “Nomine cda Atam prerogativa del sindaco, nessun confronto preventivo”

"In merito alle recenti nomine del cda dell'Atam spa è bene puntualizzare che le stesse sono state operate direttamente dal Sindaco, come sua prerogativa, senza alcun preventivo confronto con il gruppo consiliare del Partito Democratico. Porgiamo i migliori auguri ai professionisti individuati che, ne siamo certi, sapranno affrontare con competenza e serietà le grandi sfide che attendono l'importante società dei trasporti metropolitana, proseguendo il percorso avviato con successo in questi ultimi anni. Infatti, il Partito Democratico, in prima linea grazie all'impegno degli assessori Marino prima e Cama adesso, sta sostenendo la rifondazione del sistema di mobilità sostenibile cittadino, per come delineato dal PUMS approvato dall'Amministrazione Comunale. Atam è certamente una parte essenziale di questo percorso che in questi anni ci ha consentito di salvare l'azienda dal fallimento, rinnovare interamente il parco bus, avviare la bigliettazione elettronica, sperimentare con successo la tracciabilità su App dei percorsi del servizio di Trasporto Pubblico Locale ed assumere, attraverso procedura selettiva concorsuale, oltre 30 giovani autisti, con contratto a tempo indeterminato.

"Per questo sentiamo di dire grazie al dott. Perrelli per il servizio reso in questi anni: a Perrelli che ha scelto di candidarsi alle elezioni regionali, pur non condividendo la sua scelta di campo, auguriamo il meglio. Un grazie per l'impegno di questi anni lo vogliamo indirizzare anche a tutti i dipendenti dell'azienda, le cui organizzazioni sindacali sono sempre state da stimolo per indirizzare le scelte politiche e gestionali nell'interesse esclusivo dell'azienda e della città, in sinergia col settore mobilità e risorse Ue del Comune di Reggio. Auguriamo al nuovo cda nuovi ed importanti successi, per estinguere definitivamente i debiti ereditati dal passato, proseguire il percorso di allargamento del bacino trasportistico all'intera area dello stretto, realizzare gli investimenti già in essere (primo tra tutti la nuova sede di Mortara) e programmarne altri".

E' quanto si legge in una nota del gruppo consiliare del Partito Democratico di Reggio Calabria.