Reggio Calabria
 

Dehors in via Marina a Reggio Calabria, il ristorante Chapeau chiude per protesta

chapeau"Chapeau", il Ristorante – Wine Bar, con i suoi dieci collaboratori, ubicato al centro di Reggio Calabria, proprio sulla Via Marina, decide di protestare (in maniera Silenziosa), chiudendo la propria attività economica, nel mese di agosto.

I proprietari così "vogliono dare un segnale di forza talmente grande, da: o non aspettare le chiacchere di "tanti", ma agendo! O non attendere che il "primo" segni il passo iniziale ma facendolo. Non aggregandosi agli "incerti", ma "dando l'esempio".

"Noi abbiamo già cominciato a combattere, da soli, in maniera silenziosa, contro delle decisioni suggerite e/o adottate da chi, forse, "ha proprio sbagliato", nei confronti di chi aspettava la Bella Stagione per riprendersi dal terribile periodo imposto dal COVID-19. Le conseguenze, infatti, di tali scelte sbagliate si sono inesorabilmente e drammaticamente riversate nei confronti di tutti gli altri commercianti e no, penalizzati dall'evidente scoraggiamento dei cittadini di recarsi nella zona piu' importante della città, il Centro Storico, poiché trovare il parcheggio se prima era difficile ora è diventato praticamente Impossibile!"

Decidendo quindi, di chiudere il Ristorante -Wine Bar, la proprietà vuole soprattutto gridare il dissenso a delle "imposizioni senza senso".