Reggio Calabria
 

Coordinamento Anci Città metropolitane, Neri: "Territori siano al centro della strategia di ripartenza”

Il vicesindaco della Città metropolitana di Reggio Calabria, Armando Neri, ha preso parte ai lavori del coordinamento dei Sindaci degli Enti metropolitani promosso da Anci.

L'incontro, che si è svolto in videoconferenza e stato diretto dal Sindaco di Firenze e coordinatore delle Città metropolitane dell'Anci, Dario Nardella, ha posto al centro dell'attenzione alcuni temi di stringente attualità per il presente e il futuro della governance locale, con riferimento in particolare alle misure adottate dal Governo nazionale e dall'Unione europea per la ripresa post Covid. In questo contesto i rappresentanti delle Città metropolitane hanno analizzato gli ultimi provvedimenti adottati dal Governo quali il "Dl sostegni bis" e gli interventi in materia di governance, semplificazione, reclutamento e assunzione di nuovo personale.

Nel dibattito hanno poi trovato spazio anche l'approfondimento degli indirizzi strategici del PNRR in ragione del ruolo dei Comuni e delle Città, la valutazione di natura tecnica riguardante la quantificazione dei fabbisogni standard e dei profili connessi all'autonomia fiscale delle città metropolitane e infine i modelli gestionali di riferimento rappresentati dal PON Metro.

"Viviamo una fase di costruzione nella strategia del Pnrr – ha spiegato a margine dei lavori il Vicesindaco metropolitano Neri - e per questo ritengo utilissima la fase di confronto e dialogo avviata da Anci in questo ambito. Abbiamo in tal senso ribadito la necessità di mutuare il modello di governance del Pon Metro e dei Patti per il Sud rispetto alle risorse del Pnrr e di una maggiore partecipazione dei sindaci che sono il primo livello istituzionale di confronto con i cittadini in un contesto così importante per lo sviluppo dei territori e delle città. Partecipazione che deve esplicarsi attraverso una presenza fattiva di Anci e degli stessi amministratori locali, all'interno delle strutture che possono orientare gli interventi ed essere così centrali nella spesa, anche per scongiurare l'esercizio poteri sostitutivi. Proprio con questo approccio il nostro Ente ha istituito una cabina di regia che ha l'obiettivo di rendere protagonista il territorio, in tutte le sue componenti, dell'attività di programmazione e monitoraggio che riguarda i fondi comunitari".

"L'incontro – ha poi evidenziato il rappresentante di Palazzo "Alvaro" – ha fornito inoltre l'occasione per affrontare in modo diretto temi che interessano la quotidianità delle nostre comunità e la vita dei cittadini con riferimento in particolare alle agevolazioni per la Tari, alle misure urgenti a sostegno del settore turistico, attività economiche e commerciali, al fondo di liquidità per il pagamento dei debiti commerciali degli enti territoriali e al rilancio del trasporto pubblico locale. E un'attenzione specifica è stata inoltre rivolta al quadro delle misure a sostegno dell'equilibrio di bilancio degli enti locali, delle famiglie attraverso interventi di solidarietà alimentare e agevolazioni ai canoni di locazione e a tutto il fronte delle politiche urgenti per la scuola e per il contrasto alla povertà educativa. E condividiamo in pieno, – ha poi concluso il Vicesindaco metropolitano - anche l'indirizzo espresso da Anci circa la possibilità di avviare un tavolo operativo permanente in grado di aprire un canale di dialogo diretto con la Presidenza del Consiglio dei Ministri su tutte queste tematiche".