Operazione "Chirone", il Riesame dispone la scarcerazione di Nino Coco

reggio cedir nuova 600A distanza di tre settimane dall'esecuzione delle misure cautelari relative alla Operazione Chirone, il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha disposto ieri la scarcerazione di Nino Coco, il ginecologo si trovava agli arresti domiciliari con l'accusa di concorso esterno in associazione di stampo mafioso.

"Ne dò notizia - scrive lo stesso Coco in una nota - dopo avere partecipato all'udienza camerale celebrata nei giorni scorsi dall'Organo di Garanzia, rendendo dichiarazioni spontanee a sostegno della mia assoluta estraneità all'ipotesi accusatoria. In attesa di conoscere le motivazioni che il Tribunale del Riesame depositerà nel termine di 45 giorni, tengo a ribadire piena fiducia nella Giustizia, e ringrazio i difensori, avv. Antonello Freno ed avv. Renato Vigna, battutisi insieme a me per fare emergere la evidente carenza di gravità indiziaria.

Intendo dedicare un pensiero di gratitudine per la discreta ed affettuosa vicinanza di tanti amici, colleghi e conoscenti che hanno accolto con amarezza ed incredulità la notizia di un arresto che non ha retto alla prima verifica in contraddittorio", conclude.

Creato Sabato, 17 Aprile 2021 16:17