Reggio Calabria
 

Reggio, Scopelliti annuncia per dicembre la riapertura del museo. "Ma se arriveranno proposte interessanti per i Bronzi, ne valuteremo il trasferimento"

bronzi riaceSembra essere quasi concluso il percorso travagliato che ha visto il Museo Nazionale della Magna Grecia in ristrutturazione – più volte sospesa per mancanza di fondi – per oltre tre anni. Il preventivo iniziale per la ristrutturazione si aggirava intorno ai 17 milioni di euro, ma poi i costi sono lievitati e la cifra è quasi raddoppiata, arrivando a 32 milioni. Da qua le prime interruzioni dei lavori, non c'erano soldi e non si sapeva come andare avanti. Fino a due mesi fa mancavano ancora 11 milioni di euro, che sembrano essere stati trovati. Infatti cinque sono arrivati grazie ad un finanziamento della Regione Calabria, e gli ultimi sei sono stati recentemente stanziati dal Cipe.
La casa dei Bronzi di Riace dovrebbe dunque riaprire al pubblico entro la fine dell'anno. "Riapriremo a novembre, al più tardi a dicembre – ha dichiarato il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti – per l'occasione – ha aggiunto – stiamo ipotizzando un grande evento con i ministri Ornaghi e Barca". Scopelliti giustifica la lunga durata dei lavori a causa degli elevati costi economici, ma assicura "Sarà un museo bellissimo, avveniristico, che darà un segno di grande novità nel Mezzogiorno. Un'opportunità per la città e la regione". In merito ai Bronzi di Riace, che giacciono ormai da tre anni in una teca di Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria, in attesa che venga riaperto il museo, Scopelliti ha detto: "Sono per noi come il petrolio ma se arriveranno proposte interessanti per un loro trasferimento le valuteremo attentamente".