"La letteratura consiste nell'arte di scrivere qualcosa che sarà letto due volte, il giornalismo in quella di scrivere ciò che deve essere compreso immediatamente" - Cyril Vernon Connolly

La Reggina piomba su Ebagua. Milanese: "Foti lo ha chiesto in prestito"

ebaguadi Paolo Ficara - Nuova pista per l'attacco della Reggina, intenta a scremare l'ampio organico ma anche pronta ad individuare qualche rinforzo. Davide Dionigi pretende un centravanti, capace almeno di contendere il posto a Gianmario Comi. Fallito, per il momento, il tentativo di reintegrare Bonazzoli, dato che l'ariete non accetta di ridursi l'ingaggio. In partenza Cristhian Stuani, richiesto da Deportivo La Coruna e Rayo Vallecano in Spagna, nonché Alessio Viola, appetito dal Lanciano. I fari di Foti e Giacchetta sono puntati su Giulio Ebagua.

Il nigeriano, trasferitosi in Italia poco dopo la nascita, è rientrato al Varese dopo un'infruttuosa stagione, trascorsa tra Torino e Catania. La tifoseria forse non gli ha perdonato il passaggio in Piemonte, e lo ha preso di mira con una contestazione a sfondo razzista. Da qui, l'idea di cambiare aria. L'ingaggio di Ebagua è alla portata della Reggina, che ha mosso i primi passi per capire la fattibilità di un suo approdo nella città dei Bronzi.

La trattativa esiste, ed in tal senso Il Dispaccio ha ascoltato Mauro Milanese, direttore sportivo del Varese, col quale il discorso è stato allargato anche a Marino e Bonazzoli: "La Reggina ha chiesto informazioni per un prestito, ma Ebagua ha solo un anno di contratto con noi. Per il momento non abbiamo intenzione di prestarlo, anche perché prima dobbiamo trovare l'accordo per il prolungamento. Per Antonio Marino è da tanto che se ne parla, ma penso che l'affare non si farà. Bonazzoli? Abbiamo sei attaccanti in organico".

In attesa di operare in uscita, la Reggina ha dunque chiaro il quadro della situazione ed è probabile che possa affondare il colpo, se arriverà il momento giusto. Difficile reperire un centravanti con la prestanza fisica e la più che discreta esperienza di Ebagua, a condizioni contrattuali accettabili. Sapendo che il nigeriano ha rotto con la piazza di Varese, si può forzare la mano. Al presidente Foti sarebbe stato proposto Daniele Cacia, ma dopo l'esperienza negativa del 2010 sembra fantacalcio. Infatti da Lecce arrivano secche smentite.

Si sgonfia, a distanza di poche ore, l'ipotesi relativa a Davide Lanzafame. Per il ruolo di esterno d'attacco, la società continua a cercare un mancino, e potrebbe riprendere la trattativa con la Pro Patria per Luca Giannone. La riammissione del Grosseto in Serie B non fa svanire il discorso per Angelo Antonazzo, ma bisogna capire se i toscani accetteranno uno scambio di prestiti con Matteo D'Alessandro.