Se Giuseppe Falcomatà continua a fare il sindaco…

Post Falcomata 23 nov"Sindaco, futtatindi". La signora Franca, incontrata nelle scorse ore, potrebbe essere una spin doctor certamente più efficace di quelli avuti negli ultimi anni da Giuseppe Falcomatà. Nonostante la condanna in primo grado a un anno e quattro mesi per il "Caso Miramare", Falcomatà, sospeso in forza della Legge Severino, sembrerebbe continuare a svolgere la propria attività di primo cittadino.

A monitorare cantieri, per esempio. Come quello all'isolato 86 di Tremulini. "La nuova piazza prende forma e non vediamo l'ora che possa essere consegnata ai cittadini del quartiere" scrive in uno degli ultimi post sulla propria seguitissima pagina Facebook.

Ancor prima commentava, duramente (e giustamente) il comportamento di chi ha ben pensato di imbrattare Piazza Italia. "Nella notte le scritte sono già state ripulite con l'intervento di Castore e Avr, naturalmente con un costo per la collettività che ci saremmo volentieri risparmiati".

Anche qui, sembra parlare ancora da sindaco. Lo aveva detto in una diretta subito dopo la sentenza. Quella frase "Tornerò presto" era sembrata per i suoi detrattori quasi una "minaccia". Ma, forse, Falcomatà non se ne è mai andato. Sebbene la Legge Severino, con la sospensione, parli chiaro. E, però, la linea dettata dalla signora Franca è chiara: "Futtatindi". Anche delle leggi e dei suoi effetti?