Maxi operazione contro le "petrolmafie": 70 misure cautelari e sequestro beni da un miliardo

manettenuova500I finanzieri dei Comandi provinciali di Napoli, Roma, Catanzaro e Reggio Calabria, unitamente ai finanzieri dello Scico e ai Carabinieri del Ros, coordinati dalle rispettive Direzioni Distrettuali Antimafia e dalla Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, stanno dando esecuzione a provvedimenti cautelari a carico di una settantina di persone responsabili di associazione di tipo mafioso, riciclaggio e frode fiscale di prodotti petroliferi. Contestualmente sono in corso sequestri di immobili, societa' e denaro contante per un valore di circa 1 miliardo di euro.

L'operazione, secondo quanto si appreso, e' frutto di 4 diverse indagini, coordinate dalle diverse Procure antimafia di Catanzaro, Reggio Calabria, Napoli e Roma e dalla Direzione nazionale antimafia. Le indagini sono confluite nella maxi operazione alla luce del fatto che avevano ad oggetto le stesse dinamiche criminali anche se con soggetti coinvolti diversi.

I Nuclei di Polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Napoli, Roma, Reggio Calabria e Catanzaro unitamente ai finanzieri dello Scico e ai Carabinieri del Ros stanno eseguendo provvedimenti cautelari a carico di circa 70 persone accusate di associazione di tipo mafioso, riciclaggio e frode fiscale di prodotti petroliferi. Contestualmente - nell' ambito della stessa operazione denominata "Petrolmafie Spa"- sono in corso sequestri di immobili, societa' e denaro contante per un valore di circa 1 miliardo di euro. Le indagini sono coordinate dalle rispettive Direzioni distrettuali antimafia e dalla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo.