Reggio, passa la mozione “Di Leo” per il ricalcolo delle tariffe idriche Sorical. Pazzano: “Battaglia di giustizia sociale”

pazzano saverio consiglio comunale 600 ppChiedere il ricalcolo delle tariffe idriche Sorical. E' quanto prevede la mozione approvata ieri dal Consiglio comunale, che impegna il sindaco ad attivare gli uffici competenti per "procedere all'ottenimento di quanto dovuto alla città".

E' stato il consigliere comunale de "La Strada", Saverio Pazzano, a presentare la proposta, dedicandola all'ingegnere idraulico prematuramente scomparso, Giovanni Di Leo, candidato al Consiglio comunale alle recente elezioni e da sempre impegnato nella battaglia per l'acqua pubblica.

Nel documento viene chiarito come "il legislatore nazionale prevedeva e prevede tuttora che la competenza per determinare gli adeguamenti tariffari spettasse e spetti esclusivamente allo Stato e che tale attività fosse e sia preclusa alle Regioni". Un principio - ha spiegato Pazzano - già sancito in una pronuncia della Corte dei Conti e in diverse sentenze della Corte Costituzionale, una di queste riguardante proprio la Regione Calabria.

"E' stabilito, dunque, che la Regione Calabria ha utilizzato per le annualità comprese dal 2004 al 2011 dei metodi tariffari con atti propri, quindi in difformità con le normative vigenti". Dal 2012 in poi "sono stati applicati secondo la normativa vigente, partendo però da tariffe gonfiate precedentemente. Tale situazione – ha aggiunto il consigliere comunale - pesa sui nostri bilanci, sulle nostre tasse e sulla nostra situazione sociale. Per questo chiedo nelle sedi opportune il ricalcolo delle tariffe, con tutto quello che comporta".

Si tratta di "una cifra tra i 14 e i 18 milioni di euro che va restituita alla città. Parliamo – ha concluso Pazzano - di tariffe più basse, eque. Oggi possiamo scrivere una storia differente. Questa è una battaglia di giustizia sociale".

w.a.