Fronte del Palco
 

Lamezia Terme, la grande esibizione delle orchestre dell’Istituto Comprensivo “Perri-Pitagora”

Nonostante i mille imprevisti e gli innumerevoli "DPCM del lunedì", che certo non hanno facilitato il già complesso compito che i vari Istituti formativi attivi sul territorio nazionale e regionale sono chiamati a sostenere ormai da due anni, l'Istituto ha portato a termine quella che per tante altre realtà formative statali, in quest'anno scolastico, è diventata un'ardua chimera da raggiungere. Giovedì 10 giugno 2021, nell'Auditorium dell'Istituto, si sono esibiti gli allevi del secondo e del terzo corso, tutti discenti frequentanti la sezione musicale. La manifestazione si è svolta in un clima di serenità e di gioia scaturita da molteplici motivi quali: la conclusione, per le classi terze, di un percorso iniziato tre anni or sono; la consapevolezza di aver acquisito competenze e conoscenze non comuni; la consapevolezza di aver fatto un ulteriore passo in avanti nella propria crescita personale, tutto nonostante i problemi climatici dell'ultimo minuto che non hanno consentito l'esibizione negli spazi esterni originariamente individuati, di cui l'Istituto dispone negli ambienti dell'Istituto "Magg. Raffaele Perri", che avrebbero certamente consentito di accogliere, in sicurezza, un pubblico più vasto.

La riduzione di presenze, imposta dalle norme anti covid in atto, non ha intaccato minimamente la qualità delle esibizioni, presentate, come nelle ottocentesche "Accademie", in modo variegato dalle due orchestre, create, a causa della pandemia, una dagli allievi delle classi seconde, e l'altra dagli allievi delle classi terze, coinvolgendo attivamente allievi di sezioni diverse.

Il programma prevedeva anche l'esibizione, solistica e in duo, di alcuni musicisti in erba delle classi terze in uscita, in rappresentanza delle quattro specialità strumentali impartite nell'Istituto, salutando, quindi anche a nome dei propri compagni, la scuola.

Il numeroso ma composto pubblico è stato deliziato da un ampio e articolato programma. Le orchestre, dirette dal M° Giuseppe Mimmo Rotella, hanno spaziato tra autori di tutto rispetto come Morricone, G. Rossini, Sergio Leone, Astor Piazzolla, Giorgio Signorile, George Gershwin, Scott Joplin, W.A.Mozart, Maurizio Colonna, Alan Menken, Henry Mancini, e tanti altri.

La soddisfazione per gli ascoltatori, misurabile negli svariati decibel prodotti dai plausi che, in modo spontaneo, partivano dopo ogni esecuzione, è stata la giusta ricompensa per questi allievi che, con sacrificio e dedizione, hanno affrontato la preparazione dei programmi.

L'orchestra della sezione musicale dell'Istituto, i cui docenti sono i MM Rosa D'Audino per le classi di pianoforte, Gerardo Olivo per le classi di clarinetto, Giuseppe Mimmo Rotella per le classi di oboe e Claudio Fittante per le classi di chitarra, si può così fregiare di un'ulteriore conferma del lavoro svolto, facendo proprio il motto "La musica unisce la scuola", titolo dal sapore premonitore e identificativo della "Settimana della musica", promossa da Indire, che da XXXII anni coinvolge gli Istituti nella Rassegna musicale, di respiro nazionale, degli Istituti ad indirizzo musicale presenti sul territorio Italiano. Rassegna alla quale questi ragazzi hanno partecipato già dalla scorsa edizione e in piena pandemia.