Roccella Summer Festival, il blues acustico di Zucchero avvolge il Teatro al Castello

zucchero roccella 2Ha confermato tutte le aspettative, con una serata che rimarrà nella storia della musica dal vivo calabrese. Il concerto di ieri sera che Zucchero Fornaciari ha tenuto al Teatro al Castello di Roccella Jonica, nell'ambito del Roccella Summer Festival, il nuovo progetto targato Esse Emme Musica e realizzato in collaborazione con l'Amministrazione comunale del centro reggino, si è di fatto imposto come l'evento dell'estate 2021. Il bluesman emiliano ha richiamato un pubblico festoso da ogni angolo della regione, accorso ad ascoltare i brani proposti da Zucchero nel suo ultimo album "Inacustico D.O.C. & more", contenente tutti i brani del disco di inediti "D.O.C." e una selezione di grandi successi del suo repertorio, riarrangiati in un'inedita veste acustica. "Inacustico D.O.C. & more" – che dà anche il nome al tour giunto in Calabria - è il primo progetto interamente acustico della carriera di Zucchero.

Sul palco, insieme a "Sugar" due chitarristi eccezionali che hanno saputo supportarlo con maestria in ogni momento dell'esibizione. Parliamo della meravigliosa Kat Dyson (chitarre e cori) e di Doug Pettibone (pedal steel guitar, lap steel guitar, chitarra e cori) che hanno accompagnato Zucchero, che ha suonato anche la tastiera oltre che le chitarre, in una ricca selezione da "Il suono della domenica" a "Spirito nel buio", "Soul mama", "Blu", "Voci", "Wonderful life", passando per "Baila", "Diamante", "Dune mosse", "Il volo", "Indaco dagli occhi del cielo" e "Don't cry Angelina". Ultimo brano in scaletta è stato "Diavolo in me", poi il tempo per un solo encore, ma non perché pubblico o artisti non volessero prolungare ancora la magia della serata: la pioggia è cominciata a scendere sulle ultime battute del brano e si è intensificata sul bis, appunto, "Hey man", che comunque ha perfettamente salutato un parterre entusiasta.

Zucchero, dal canto suo, se aveva iniziato l'esibizione con un inanellamento di brani, senza alcuna pausa, si è poi lasciato andare nella seconda parte del concerto a più scambi di battute con i presenti, raccontando del ramo calabrese della famiglia Fornaciari, alcui aneddoti e scherzando amabilmente anche per la troppa umidità che scordava gli strumenti.

Il concerto di ieri sera ha sicuramente coronato una stagione di grandi successi che però riserva ancora altri due appuntamenti: i prossimi 25 e 26 settembre ci sarà la doppia esibizione di Gazzelle. I posti sono tutti a sedere e numerati; l'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid e in assoluta sicurezza.

Creato Giovedì, 23 Settembre 2021 15:07