Cosenza
 

Cosenza

Con l’edizione 2021 “Lorica Libro Amica” taglia il traguardo del decimo anno

Lorica libro amica, il tradizionale appuntamento culturale che dalla scorsa edizione si tiene presso la sede del Parco Nazionale della Sila, è in programma per i prossimi 6 - 7 e 8 agosto, sempre con inizio alle ore 18,00.

La manifestazione culturale, incentrata sulla presentazione di libri, taglia il traguardo del decimo anno e per l'occasione, proprio presso la sede del Parco, verrà inaugurata la biblioteca di "Lorica libro amica nel Parco" che raccoglierà, con la possibilità di essere presi in prestito, tutti i libri presentati nelle dieci edizioni.

Con il Patrocinio del Parco Nazionale della Sila, dei Comuni di San Giovanni in Fiore e Casali del Manco e della Patata della Sila IGP, insieme al contributo di BCC Mediocrati e Spadafora Gioielli, il programma di questa nuova edizione prevede:

Venerdì 6 agosto la presentazione del libro di Ginetta Rotondo "Volevo solo essere felice" (CSA Editrice). Insieme all'autrice sarà presente Domenico Gattuso dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria.
Si prosegue sabato 7 agosto con "Il Fuorilegge" di Mimmo Lucano (ed. Feltrinelli) e gli interventi di Emilio Sirianni, Segretario di Magistratura Democratica di Catanzaro, e Sergio Crocco, Presidente dell'associazione "La terra di Piero".

Chiusura domenica 8 agosto con "Lo zio d'America e altre storie" di Massimo Veltri (Pellegrini editore) e la partecipazione di Antonietta Cozza, responsabile ufficio stampa Pellegrini editore, e Piergiorgio Iannaccaro, Presidente CAI di Catanzaro.

Tutte le presentazioni si terranno a partire dalle ore 18.00 e saranno moderate da Andrea Vulpitta.

Cariati (Cs), al via la rassegna “Cultura del Borgo”: prima serata tutta al femminile

La manifestazione ideata dall'Avvocato Giovanna Abbruzzino e dalla Poetessa Giusy Nisticò, in collaborazione con B&B Le Torri di Teresa De Tursi, il Comune di Cariati, le Confraternite di Misericordia di Cirò Marina e Scala Colei è partita con una serata tutta al femminile dedicata all'Arte di essere donna.

La serata è stata inaugurata dalla signora Teresa De Tursi che ha portato i saluti a tutte le autorità presenti ed agli ospiti.

All'evento è intervenuto il Sindaco di Cariati, Filomena Greco, che ha fatto presente come sia importante fare questo tipo di manifestazione per condividere e fare rete non solo con le associazioni, ma con tutti gli altri enti.

Il ruolo delle donne nell'arte è diventato sempre più preminente, ma soprattutto è l'arte stessa ed essere mutata negli ultimi anni, una promozione del patrimonio culturale italiano coniugata con i principi della non discriminazione e delle pari opportunità.

Una piazza piena di emozioni con ospiti di grande eccellenza:

Annarita Palaia organizzatrice di eventi culturali, speaker radiofonica, ha raccontato come ha sempre avuto la passione per il palcoscenico, per il teatro e per qualsiasi mezzo che abbia a che fare con il pubblico. Per questo ha ideato Afrodite, un programma di RADIOCIAK (la radio del capoluogo di regione), che è un viaggio nell'universo femminile svolto attraverso interviste a donne speciali che hanno voglia di raccontarsi e di condividere le loro storie. Annarita Palaia è anche ideatrice della Rassegna culturale SABATO D'AUTORE.

Anila Dahriu poetessa internazionale di origini Albanesi, vincitrice di numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali, ha raccontato come è nata la sua passione per la scrittura per la poesia, un vissuto burrascoso che ha dato vita ad opere molto intense e profonde.

Filomena Greco Presidente Associazione RriMi Bashkë APS, invece, ha messo in piedi un percorso culturale che ha come obiettivo quello di creare nel borgo dell'entroterra crotonese un punto di aggregazione intergenerazionale che ha come scopo principale quello di far riscoprire e rivivere le tradizioni, gli usi e i costumi arbëreshe. La Presidente Geco ha fatto presente come sia importante restare legati al passato per costruire il futuro e, per questo, ha presentato il costume originale del 1800, con tutti i ricami e gli ornamenti che si usavano un tempo.

Caterina Chimenti dello Studio Alaios ha parlato del suo laboratorio d'arte che si occupa della riproduzione di terrecotte artistiche delle più importanti opere rinvenute nei siti archeologici della Magna Grecia. L'attività dello Studio Alaios nasce da una lunga collaborazione con la Soprintendenza archeologica della Calabria che gli ha consentito di portare i manufatti nei punti vendita dei principali musei archeologici.

Una serata suggestiva ed interessante, condotta da Giovanna Abbruzzino e Giusy Nisticò, all'insegna dell'ottimismo, malgrado tutte le limitazioni vissute in ambito culturale negli ultimi tempi, nel massimo rispetto della normativa anti-covid, in segno di forza, quale terapia d'urto sulle fragilità emerse a seguito della pandemia.

Produzioni DOP e IGP, tavola rotonda a Cosenza con l'assessore Gallo

Il Castello Svevo di Cosenza ha ospitato nei giorni scorsi la tavola rotonda "Il valore delle produzioni DOP e IGP per lo sviluppo sostenibile, partecipato e responsabile del territorio", voluta dal Consorzio di tutela dei salumi di Calabria DOP.

Un momento ampio di discussione, moderato da Rosario Branda, direttore di Confindustria Cosenza, e introdotto da Stefania Rota, presidente del Consorzio di tutela salumi di Calabria DOP, a cui hanno fatto seguito gli interventi di Francesco Pizzagalli, presidente Ivsi – Istituto valorizzazione salumi italiani; Monica Malavasi, direttrice Ivsi – Istituto valorizzazione salumi italiani; Monica Rosa Loizzo, docente di Scienze e tecnologie alimentari del Dfssn dell'Università della Calabria; Giacomo Giovinazzo, direttore generale Dipartimento Agricoltura e risorse agroalimentari della Regione Calabria; Luigi Polizzi, direttore generale delle Politiche internazionali e dell'Unione europea del Mipaaf e Gianluca Gallo, assessore alle Politiche agricole e sviluppo agroalimentare della Regione Calabria.

La presidente del Consorzio di tutela dei salumi di Calabria DOP Stefania Rota ha incentrato il suo discorso d'apertura proprio sul concetto di qualità, parola che «ha subìto arricchimenti nel corso del tempo; ora non basta più che il prodotto sia fatto con ottime materie prime e da artigiani esperti, il consumatore è molto attento a quanto la produzione sia sostenibile». Un tema quello della sostenibilità ambientale che caratterizza fortemente le produzioni agroalimentari e che ben si rappresenta nel Green Deal «che mira a migliorare il benessere delle persone, punta a rendere l'Europa climaticamente neutra e a proteggere il nostro habitat naturale, per permettere di fare del bene alle persone, al pianeta e all'economia».

In tutto questo i prodotti DOP e IGP rappresentano certamente un contesto produttivo che meglio si identifica nel disegno che l'Europa vuole mettere in campo con il Green Deal. I Consorzi di tutela possono e devono essere importanti interlocutori tra i produttori e i consumatori per rendere visibile il grande lavoro che i produttori di prodotti DOP e IGP stanno facendo per migliorare gli standard qualitativi e ambientali, spesso anticipando i temi della transizione verde, con l'intento di migliorare il benessere delle persone e trasmettere un pianeta sano alle generazioni future.
Con la consapevolezza che si stanno aprendo nuovi mercati dove i processi produttivi sostenibili saranno sempre più determinanti sulla crescita, sull'aumento delle vendite, e quindi, del fatturato aziendale.

«I consorzi – aggiunge la presidente Rota – sono dei presidi essenziali che porteranno grandi risultati in termini di sviluppo e miglioramento del tessuto produttivo, ancora di più nei prossimi anni perché all'interno di essi trovano la perfetta combinazione di elementi fondamentali per la tutela dell'ambiente e della biodiversità e delle produzioni identitarie».
«È per questo - continua Stefania Rota - che quando abbiamo creato la nostra campagna promozionale abbiamo pensato a far emergere la qualità, la tradizione e il territorio. I consumatori ci chiedono che il prodotto sia sano e prodotto nel pieno rispetto dell'ambiente. Con il claim "Buoni secondo natura" vogliamo racchiudere tutto ciò».

Prima di passare la parola a Francesco Pizzagalli, presidente Ivsi – Istituto valorizzazione salumi italiani, il moderatore Rosario Branda ha voluto sottolineare come «uno sviluppo è partecipato se c'è condivisione dei valori» e che «sviluppo responsabile vuol dire trovare soluzioni ambiziose che promuovano esperienze reali di economia circolare».

Intervenuto in video perché bloccato a Como dal maltempo, Pizzagalli ha ricordato la calorosa accoglienza ricevuta nei suoi precedenti incontri in Calabria. Poi è entrato nel vivo del suo intervento sottolineando che «il modello di sviluppo economico che ci ha accompagnato in questo tempo non ha futuro; soprattutto negli ultimi due anni ce ne siamo accorti. Siamo davanti alla necessità di cambiamenti di modello di sviluppo economico, si deve passare dall'economia del tanto all'economia del meglio. La sostenibilità non è solo ambiente, dobbiamo ripensare al presente per costruire il futuro... con una governance in grado di dare valore al capitale umano... le persone sono un valore e si è sostenibili quando queste persone vengono valorizzate per quello che sono capaci di fare e dare».

Sempre per Ivsi è intervenuta Monica Malavasi, direttrice dell'istituto. «All'estero molte volte dire salumi italiani significa dire Calabria e soprattutto Salumi DOP. Il nostro obiettivo – spiega – è quello di aiutare le nostre aziende a governare i cambiamenti che sopraggiungono».

La docente del Dfssn Unical di Scienze e tecnologie alimentari Monica Rosa Loizzo ha invece sottolineato che i Salumi DOP Calabresi rappresentano un alimento sano e in grado di apportare perfino valori nutraceutici; questo grazie alla capacità delle aziende produttive di innovare e di dedicare attenzione ai bisogni del consumatore pur mantenendo viva la tradizione.

La parola è passata poi al dirigente generale del Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari della Regione Calabria Giacomo Giovinazzo. «L'elemento importante della norcineria calabrese è che la sua tradizione è connessa con le comunità locali. In passato ogni famiglia allevava il maiale e ogni territorio produceva salumi di grande qualità. Questo modello è stato importato dalle aziende che hanno fatto della tradizione l'elemento primario delle proprie produzioni».
«Come Regione Calabria – aggiunge Giovinazzo – abbiamo e stiamo investendo molto sul promuovere le produzioni di eccellenza (DOP e IGP) così come stiamo investendo molto sul biologico, sull'agricoltura integrata e sull'agricoltura sociale. Con la consapevolezza che tutto questo deve essere messo a sistema con connessioni economiche che vadano bene per tutto il Paese e che abbiano ricadute di sviluppo nel nostro territorio».

«Dobbiamo guardare tutto con una visione nuova» è il concetto espresso da Luigi Polizzi, direttore generale delle Politiche internazionali e dell'Unione europea del Mipaaf. «Dobbiamo offrire un prodotto che sia ricco di alti valori aggiunti: rispetto dell'ambiente, sostenibilità economica e sociale. Dobbiamo comunicare al consumatore che i prodotti certificati DOP e IGP contengono tutti questi elementi. Bisogna rendere consapevole il consumatore che c'è un sistema produttivo migliore che costa un po' di più, ma ciò che paga in più è la maggiore qualità».

A chiudere il convegno è stato l'assessore alle Politiche agricole e sviluppo agroalimentare della Regione Calabria Gianluca Gallo. «Scontiamo un gap con le altre regioni ma i nostri imprenditori si sono organizzati. Il Consorzio di Tutela dei Salumi di Calabria DOP è una testimonianza importante». Ed ha aggiunto: «Una delle parole chiave per aumentare le vendite è promozione: solo attraverso una comunicazione importante possiamo rendere visibile la vera essenza della nostra regione e del valore delle nostre produzioni. La promozione del prodotto trascina il territorio».

Al termine della tavola rotonda è stato mostrato ai presenti la campagna di promozione realizzata dal Consorzio di tutela dei salumi di Calabria DOP.

La serata si è conclusa con una degustazione di Salumi DOP di Calabria, allietata dalla musica del cantautore calabrese Cataldo Perri che ha realizzato la colonna sonora dello spot televisivo attualmente in onda sulle reti nazionali.

Corigliano Rossano: doppio evento il 7 agosto con "Autori d'amare" e "La Città della Musica"

Una straordinaria serata culturale si prospetta per il prossimo 7 agosto al Palazzo San Bernardino nel cuore del centro bizantino di Corigliano-Rossano.

A partire dalle ore 21 ci sarà Donatella Di Pietrantonio che presenterà il suo libro "Borgo sud ' nel Chiostro S. Bernardino all'interno della rassegna estiva di lettura Autori d'(A)mare 2021, organizzata dalla Mondadori Bookstore. Dialogherà con l'autrice Alessia Alboresi.

L'odontoiatra pediatrica Donatella di Pietrantonio, residente a Penne e di origine abruzzese, è salita alla ribalta con la vittoria del Premio Campiello 2017 con L'arminuta , ambientato in Abruzzo; il titolo è un termine dialettale traducibile in "la ritornata". Il libro approfondisce il tema del rapporto madre-figlio nei suoi lati più anomali e patologici. Con questo romanzo vince il Premio Campiello e il Premio Napoli.

Nel 2020 pubblica sempre per Einaudi il seguito dell'Arminuta, "Borgo sud" con cui partecipa al Premio Strega classificandosi seconda. Donatella Di Pietrantonio ci regala un romanzo teso e intimo, intenso a ogni pagina, capace di tenere insieme emozione e profondità di sguardo.

È necessaria la prenotazione al link https://www.eventbrite.com/e/biglietti-autori-damare-presentazione-borgo-sud-di-donatella-di-pietrantonio-165392686979

A seguire, dalle ore 22.15, il secondo appuntamento della stagione estiva de "LA CITTA' DELLA MUSICA" ENSEMBLE CON "L'HERA DELLA MAGNA GRECIA. Il concerto ChillCake Quartet è il nr 316 della kermesse, organizzato dal Centro Studi Musicali G.Verdi di Corigliano-Rossano in collaborazione con la Pro Loco Rossano "La Bizantina" Aps, con la stagione musicale dell'Hera della Magna Grecia della Società Acam Beethoven di Crotone. Ad esibirsi Carlo Manna al pianoforte, Marco Greco alla chitarra elettrica, Carlo Bilotta basso elettrico/contrabbasso, Francesco Borrelli batteria acustica. La direzione artistica è affidata alla M° Teresa Campana. E' necessaria la prenotazione al seguente link: https://www.eventbrite.com/e/biglietti-chill-cake-quartet-165232347399

La rassegna musicale è realizzata in collaborazione con la Pro Loco Rossano "La Bizantina" APS, Pro Loco Corigliano C., Ass. White Castle Corigliano, Gruppo donatori di sangue FRATES Rossano, Ristorante LE MACINE Rossano, Unipol Sai Rossano, Centro Ottico Pugliese Rossano, Tenuta Ciminata Greco, Kiwanis Club di Corigliano-Rossano "Ippodamo da Mileto", Gallo Azienda Agricola Corigliano, Mondadori Bookstore Rossano, Ass. Vincenzino Filippelli Onlus, Gabriele srl, Printing 3D Rossano, Grafosud.

Rende (CS), parte l’accademia nel campo dell’urbanistica e dell’architettura

Con il protocollo d'intesa tra l'amministrazione comunale Manna e la società scientifica Riagita (Ripensare, Ripartire, Agire, Laboratorio Città, Centri, Comunità italiane), parte a Rende la "mee.D Academy, mediterranean, ethical, ecological Design Academy", ente di alta formazione e ricerca nel campo dell'urbanistica e dell'architettura.

"L'intento –spiega il primo cittadino- è quello di promuovere attività di divulgazione culturale, scientifica e di alta formazione nei campi dell'architettura, del design e delle arti visive e applicate, nonché di tirocinio, ricerca e sperimentazione".

L'accademia sarà collocata all'interno di Palazzo Vercillo-Martino, nel cuore del borgo antico: "da qui partiremo per avviare un dialogo virtuoso tra economia, cultura, turismo, imprenditoria, mettendo in campo una progettazione partecipata. Il rilancio e lo sviluppo del borgo è il tema da cui si dipanerà il programma di interventi che toccherà l'ambito culturale, economico ed imprenditoriale per costruire una politica di valorizzazione ed insieme rivalutazione del centro storico di Rende", ha proseguito Manna.

"Questa collaborazione -ha affermato l'assessora alla cultura Marta Petrusewicz- significa riqualificazione degli spazi urbani all'insegna della sostenibilità. L'apporto da parte di Riagita sarà sostanziale e il team di esperti fornirà alla nostra amministrazione anche il supporto tecnico alla redazione dei PAU, strumento fondamentale per una pianificazione attenta al recupero dell'ambiente urbano e alla valorizzazione delle risorse utili a uno sviluppo economico e sociale attento alla conservazione delle specifiche identità dei nostri luoghi. Sono veramente felice che, con l'assegnazione di Palazzo Vercillo-Martino, la collaborazione con Riagita si ancora solidamente nel centro storico di Rende. È una collaborazione iniziata l'anno scorso, con il seminario al Museo Civico sul tema "FABBRICHE CREATIVE al Sud: Arte, Design, Ricerca e Progetto", in occasione del quale abbiamo lanciato l'ambizioso progetto della "mee.D Academy" (mediterranean, ethical, ecological Design Academy). Si tratta di un progetto che, con la sigla Officina Calabria Design, vede coinvolto il mondo dell'imprenditoria illuminata calabrese come Amarelli, Vecchio Magazzino Doganale, il Consorzio Patata della Sila, il Lanificio Leo, Rubbettino Editore e Print, così come alcune semplici imprese artigiane a dimensione locale, un gruppo di designer e architetti, nonché studenti universitari di diversi livelli. Tutto ciò sotto la direzione scientifica e creativa dell'architetto e urbanista prof. Pino Scaglione.

Sono convinta che questa collaborazione servirà a valorizzare il significativo patrimonio di arte, artigianato, cultura materiale e vocazione alla ricerca della città di Rende, anche in collegamento con la nostra università".

"Sarà il 'Piccolo Bauhaus di Calabria', un luogo di fertilità creativa con una rete di rapporti e relazioni internazionali. Palazzo Vercillo Martino ospiterà eventi formativi, mostre, seminari, workshop. L'ambizione di base della collaborazione tra amministrazione comunale e Riagita, punta anche all'obiettivo di portare avanti il progetto già presentato al New European Bauhaus, "Rende Green Art Village", una ambiziosa proposta di rigenerazione della città storica di Rende alta, con atelier di artisti, architetti, designer, musicisti, scrittori, fotografi, creativi. Già in settembre un primo evento espositivi rianimerà il centro storico, in attesa del Master di mee.D Academy, dedicato a portare giovani neolaureati a formarsi in Calabria sui temi del Design Etico ed Ecologico", ha dichiarato l'architetto Pino Scaglione.

Unical, il Corso di Studi in Ingegneria Gestionale del DIMEG compie 6 anni

Il Corso di Studi in Ingegneria Gestionale del DIMEG (Dipartimento di Ingegneria Meccanica Energetica e Gestionale) dell'Università della Calabria è da sempre attento alle proposte di innovazione e miglioramento della didattica.

"Sei anni fa abbiamo raccolto l'invito dell'allora Governance a progettare dei percorsi aggiuntivi, di nicchia, per i profili più promettenti e prossimi alla Laurea Magistrale", dice la Prof.ssa Giusy Ambrogio, Coordinatrice del CdS, che aggiunge: "Ovviamente abbiamo accettato questa sfida ma mantenendo ben presente la natura del nostro Corso di Studi, che ambisce a formare futuri manager di prestigiose aziende. Per questo, invece di pensare ad un extra di formazione puramente accademica, forti dei nostri rapporti molto consolidati con aziende di riferimento dello scenario nazionale e internazionale, abbiamo creato il Percorso d'Eccellenza, un corso altamente specialistico erogato per i migliori dai migliori".

Il percorso d'eccellenza si configura a tutti gli effetti come un MBA (Master in Business Administration) 'marchiato IG', ovvero come un vero e proprio acceleratore di carriera per gli studenti prossimi alla laurea, che durante l'ultimo semestre dell'ultimo anno possono incontrare rappresentanti e manager di importanti aziende, seguire seminari tematici, svolgere project work e cimentarsi nella risoluzione di casi pratici e reali, tutto sotto l'occhio vigile di recruiter pronti ad assumere.

Cosi, anche quest'anno, nonostante mille difficoltà di una gestione a distanza, il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale ha avviato e svolto il suo Percorso d'Eccellenza; tra gli interventi dell'edizione 2021, infatti, si leggono nomi come Jeep, Maserati, Ernest Young, Capgemini, Engineering, Baker Hughes, ecc.

Lo scorso 26 luglio, infine, in occasione della seduta di laurea magistrale finalmente di nuovo in presenza, si è così svolta la cerimonia di consegna degli attestati ai 12 partecipanti. A presenziare la cerimonia e a consegnare gli attestati è stato l'Ing. Alessandro Grosso, managing director Jeep Stellantins, che con la sua presenza e la sua testimonianza ha lasciato un massaggio di auguri ai giovani IG Unical. In chiusura di cerimonia, è stata anche dato il premio al miglior profilo del Percorso d'Eccellenza 2021 consegnato sempre dal Manager Jeep a Martina Luzzi, per essersi distinta durante lo svolgimento degli incontri. A valutare tutti i candidati tutte le aziende partecipanti.

L'alta formazione Unical tutta in un unico bando. Iscrizioni già aperte

Per la prima volta l'Università della Calabria presenta l'intera offerta formativa in materia di master di I e II livello e corsi di alta formazione (Caf) in un unico bando, con iscrizioni tutte già aperte. È stato, infatti, pubblicato il bando di ammissione ai master universitari e ai corsi di alta formazione che racchiude tutte le informazioni per gli interessati ai percorsi post laurea, con le indicazioni della data di chiusura delle iscrizioni, dei posti disponibili, dei requisiti di partecipazione, della tipologia di specializzazione e anche della modalità di erogazione delle lezioni. Nel bando sono anche già indicate tutte le date di avvio e conclusione dei corsi.

«È una novità assoluta per l'Unical - commenta il rettore Nicola Leone, che aveva annunciato mesi fa il lavoro della governance verso questo obiettivo - Il bando unico è frutto di un lavoro collegiale molto impegnativo, che è stato necessario per offrire un servizio in più a chi vorrà usufruire delle opportunità di specializzazione post laurea offerte dalla nostra università. Il bando unico darà, infatti, ai laureati l'opportunità di scegliere per tempo il percorso formativo più indicato, pianificare l'iscrizione, conoscendo da subito tutta l'offerta di alta formazione che sarà attivata nel corso dell'anno accademico».

«Ogni laureato avrà una panoramica completa dell'alta formazione dell'Unical - aggiunge Mauro La Russa, delegato del Rettore per i master, corsi di alta formazione, corsi di formazione permanente e summer/winter school - un'opportunità che pochi altri atenei in Italia offrono. Si tratta di 29 corsi: 4 sono master di primo livello, 17 quelli di secondo e 8 i Caf. Molti di questi sono di nuova attivazione, mentre altri sono stati riconfermati per il grande consenso ottenuto negli anni precedenti. I master accolgono un numero di corsisti variabile tra i 12 e i 60, con erogazione già predefinita se in modalità on line, mista o in presenza». Per ogni master è indicato, inoltre, il nome del direttore e il Dipartimento proponente, la lingua, i crediti formativi e le ore di lezione, il costo, anche per eventuali uditori, e la presenza di eventuali borse di studio.

Al master di primo livello può accedere chi è in possesso di una laurea di primo livello; al master di secondo livello può accedere esclusivamente chi è in possesso di una laurea specialistica (o magistrale) oppure di una laurea di "vecchio ordinamento". La domanda di ammissione alla selezione deve essere trasmessa, utilizzando esclusivamente la procedura on-line: https://unical.esse3.cineca.it/

Ogni master ha date di inizio e procedure di accesso diversificate. Si tratta di corsi di studio che consentono di acquisire una formazione professionalizzante spendibile sul mercato del lavoro, l'aggiornamento scientifico e professionale, nonché la riqualificazione professionale di chi è già inserito.

Il bando è consultabile a questo link: https://unical.portaleamministrazionetrasparente.it/archivio22_bandi-di-concorso_0_7897_874_1.html

Qui i master attivi: https://www.unical.it/portale/portaltemplates/view/view.cfm?112083