Cosenza
 

Rende, Zicarelli: “Il nostro civismo al servizio della città. A Tenuta non restano che i sogni di gloria”

"Dopo mesi di silenzio ritornano sulla stampa le dichiarazioni del segretario cittadino del Psi Francesco Tenuta. Come al solito sono dichiarazioni mirate a screditare l'operato dell'amministrazione Manna. A questo punto ci auguriamo almeno che Tenuta non scriva sotto dettatura, ma come sempre non mancano le risposte, anche perché, l'operato del sindaco di Rende Marcello Manna e della sua squadra, di cui mi onoro del farne parte, è sotto gli occhi di tutti i cittadini. Quindi le nostre risposte sono basate sul lavoro che quotidianamente svolgiamo da amministratori. Sono risposte quindi non "vestite" da parole vuote, ma accompagnate da fatti concreti e obiettivi raggiunti ,in questi anni, dall'amministrazione Manna. Partiamo dal civismo. Siamo stati votati democraticamente dalla Città di Rende per ben due volte con la formula di un civismo vero. Anche io ho nostalgia dei partiti e delle segreterie, ma un sano civismo ha consentito in questi anni di lavorare solo ed esclusivamente per la città e i cittadini. Nasce il civismo dalla crisi dei partiti lontani sempre di più dalla gente e dalle esigenze di elettori delusi dal comportamento di chi la politica la svolge più per professione che per servizio. La nostra, su Rende, è stata una vera rivoluzione proprio perché al centro della azione politica c'è sempre stato il cittadino. Un civismo che di certo che "non tira campare", ma che ha fatto crescere la città sotto tutti i punti di vista: demografico, economico, sociale e culturale. Una crescita costante e sviluppata attraverso l'azione di un sindaco che è riuscito a portare la Città di Rende al centro di tutto. Ed è un grande orgoglio per tutti noi la sua recente nomina a sindaco dei sindaci. Marcello Manna presidente dell'Anci in questo momento storico significa tanto. I sindaci, infatti, sono destinati ad essere i veri protagonisti dell'ammodernamento del Paese che passa attraverso i fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). Mi sono sempre chiesto se Tenuta con questi articoli sia alla ricerca costantemente di una visibilità personale o se dietro c'è altro. Mi meraviglio di come un partito socialista ,che recentemente è stato protagonista dell'elezione di Franz Caruso su Cosenza, non si ponga il problema che essere riformisti lo si è nei fatti e non per etichetta. Ridurre cosi la funzione di un partito storico in una città come Rende mi sembra svilente. Un partito a cui sono legato. Basti pensare che la mia tessera è riposta nel mio portafoglio molto prima della nascita dello stesso Tenuta. Per non parlare di quella di mio padre. Non si preparano "progetti politici" soltanto denigrando costantemente chi governa questa città. E' stato fatto questo tentativo nell'ultima elezione ed è miseramente fallito.

Il mio consiglio al giovane compagno socialista è quello di mettere sul tavolo argomenti interessanti e degni di un partito socialista che ha fatto la storia di questa nazione con personalità importanti e culturalmente elevate. Il civismo è nato e continuerà ad essere protagonista nelle varie amministrazioni del nostro Paese proprio perché nei partiti c'è questa assenza di argomenti. E Tenuta da segretario cittadino del partito socialista è l'esempio chiaro di una politica che non può essere un taxi di inutili sogni di gloria che ormai durano da 7 anni. Rileggere un vecchio piccolo trattato "sull'arte di tacere" insegna che il silenzio talvolta è più importante di qualche pensiero vuoto". Lo afferma in una nota Domenico Ziccarelli, Segretario del Laboratorio Civico.