Cosenza
 

Tagliati 23 cipressi nel cimitero: denunciato dirigente comunale a Caloveto

I carabinieri forestale hanno denunciato in stato di liberta', con l'accusa di abuso d'ufficio, il responsabile dell'ufficio tecnico comunale di Caloveto. La denuncia e' stata fatta a seguito di accertamenti eseguiti in merito al taglio di 23 alberi di cipresso avvenuto la scorsa estate nel cimitero comunale. Il taglio aveva destato stupore tra i cittadini che avevano manifestato dissenso attraverso i social.

L'indagine dei militari, anche a seguito dell'acquisizione dei relativi atti, prevedeva il taglio di "alcuni alberi" all'interno dell'area cimiteriale e in prossimita' allo scopo di prevenire lo stato di pericolo o il danneggiamento derivanti in un caso dalla crescita delle radici nei pressi di una tomba e in altri a causa di rami caduti sui loculi. Tali motivazioni, secondo quanto riferito da Cc forestali, hanno indotto il Comune a tagliare tutte e 23 le piante di cipresso presenti nel cimitero scatenando le proteste di gran parte dei cittadini. Dagli accertamenti, in base ai quali e' scattata la denuncia del dirigente dell'ufficio tecnico, sarebbe emerso che le piante tagliate godevano di buona salute e che non vi erano danni da lesioni evidenti alle tombe poste nelle vicinanze dei cipressi.