Cosenza
 

Il Premio Sila '49 presenta i libri in decina: giovedì 30 è la volta di "Spatriati" di Mario Desiati

Prosegue il ciclo di presentazioni dei libri in decina 2021. E giovedì 30, alle 18, negli spazi della Sala consiliare di Piazza Matteotti (Commenda-Rende), sarà Mario Desiati l'ospite del Premio Sila '49. Lo scrittore d'origine pugliese, classe 1977, illustrerà infatti al pubblico il suo romanzo, Spatriati (Einaudi 2021), dialogando con la giornalista Alessia Principe. A moderare l'evento, che rientra nel cartellone del Settembre Rendese, la direttrice del Sila Gemma Cestari.

Di seguito, brevi note relative a Spatriati e a Mario Desiati.

Spatriati Claudia è solitaria ma sicura di sé, stravagante, si veste da uomo. Francesco è acceso e frenato da una fede dogmatica e al tempo stesso incerta. Lei lo provoca: lo sai che tua madre e mio padre sono amanti? Ma negli occhi di quel ragazzo remissivo intravede una scintilla in cui si riconosce. Da quel momento non si lasciano più. A Claudia però la provincia sta stretta, fugge appena può, prima Londra, poi Milano e infine Berlino, la capitale europea della trasgressione; Francesco resta fermo e scava dentro di sé. Diventano adulti insieme, in un gioco simbiotico di allontanamento e rincorsa, in cui finiscono sempre per ritrovarsi. Mario Desiati mette in scena le mille complessità di una generazione irregolare, fluida, sradicata: la sua. Quella di chi oggi ha quarant'anni e non ha avuto paura di cercare lontano da casa il proprio posto nel mondo, di chi si è sentito davvero un cittadino d'Europa. Con una scrittura poetica ma urticante, capace di grande tenerezza, dopo Candore torna a raccontare le mille forme che può assumere il desiderio quando viene lasciato libero di manifestarsi. Senza timore di toccare le corde del romanticismo, senza pudore nell'indagare i dettagli più ruvidi dell'istinto e dei corpi, interroga il sesso e lo rivela per quello che è: una delle tante posture inventate dagli esseri umani per cercare di essere felici.

Mario Desiati è originario di Martina Franca, ha pubblicato tra gli altri: Il libro dell'amore proibito (Mondadori 2013) e Mare di Zucchero (Mondadori 2014). Per Einaudi ha pubblicato Candore (2016) e Spatriati (2021).