Cosenza
 

Amministrative Cosenza, Gallucci: “Carenza di spazi urbani dedicati all’infanzia, proporrò realizzazione ‘Parco delle Favole’”

Rosanna Gallucci, vice preside del Liceo Classico 'B. Telesio' di Cosenza, candidata alla carica di Consigliere alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Cosenza, è intervenuta nel dibattito politico in corso, evidenziando la mancanza di spazi urbani dedicati all'infanzia.

"La nostra città – ha dichiarato – non è a misura di bambino! Mancano spazi dedicati, luoghi di socializzazione, parchi e zone ludiche, se si esclude qualche scivolo su viale Mancini ed il meraviglioso Parco Piero Romeo su via Roma. Occorre, quindi, una nuova progettualità degli spazi, è necessario invertire le priorità e mettere i bambini, il nostro futuro, al primo posto. Una città che non accoglie oggi i più piccoli – ha continuato la professoressa - li porterà ad allontanarsi domani. Le cose da fare sarebbero tante e tante ne faremo con Bianca Rende sindaco, ma ora mi limito a portare a conoscenza dei miei concittadini quella che sarà una tra le prime proposte che farò in seno all'assise comunale: realizzare nella Villa Vecchia, polmone verde della città, posto meraviglioso, il Parco delle Favole. Nel parco si dovrebbero realizzare percorsi tematici con le favole più note, dai fratelli Grimm a Walt Disney, con personaggi ed ambientazioni dedicate.

"Penso, giusto per fare un esempio, ad una zona 'Cappuccetto Rosso' con la casa della nonna, il lupo, il percorso di Cappuccetto, il cacciatore. O ancora ad una zona 'Biancaneve ed i sette nani', con la casetta dei nani eccetera eccetera. Poi ovviamente si potrebbero fare due parchi giochi, uno all'ingresso sud ed uno all'ingresso nord, percorsi per corsa e bici, aree per cani, e strutture di ristoro mobili. Sarebbe anche e soprattutto un'occasione per ridare vita ad un posto bellissimo, con una flora ed una fauna variegata che potrebbero essere utili anche per percorsi di prima istruzione, anche perché la Villa è ubicata nelle vicinanze del Convitto Nazionale, scuola primaria e media in forte crescita.

Nella nostra città – ha concluso Gallucci – spira un vento nuovo, il vento del cambiamento, della proposta, della speranza, della rinascita. Intorno alla candidatura di Bianca Rende ci sono tanti entusiasmi e tantissimi consensi, come si è visto con la presenza di Giuseppe Conte che ha riempito il nostro Corso principale ed ha consacrato Bianca come unica vera alternativa ad una politica stantia che ad oggi sembra essere a corto di idee e di progetti e quando mancano i sogni la politica da necessità di dare un contributo diventa professione e noi tutti che sosteniamo Bianca la politica la vediamo come passione perché le nostre professioni le abbiamo già!".