Cosenza
 

"Furbetti" del vaccino nel Cosentino: la Procura di Castrovillari apre un’inchiesta

vaccini-siringa2La Procura della Repubblica di Castrovillari (Cosenza) ha aperto un'inchiesta sulle vaccinazioni che sarebbero state fatte anche a chi non ne aveva diritto nell'immediato, secondo il piano nazionale previsto dal governo. Nel mirino degli inquirenti ci sarebbero i casi che riguardano Cariati, dove sono stati vaccinati decine di diciottenni diplomandi, ma anche Luzzi, Morano Calabro, San Fili e Corigliano-Rossano. L'ipotesi di reato prospettato e' quella di abuso d'ufficio.

La Procura di Castrovillari ha acquisito degli atti ufficiali dall'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, che a sua volta ha già aperto alcune inchieste interne sull'accaduto. (AGI)