Cosenza
 

Asp di Cosenza, Sapia (Alternativa c'è) pone il problema della decadenza del commissario La Regina:"Tre bilanci non approvati, problema grave"

Con nota formale il deputato Francesco Sapia (Alternativa c'è) ha posto al commissario alla Sanità calabrese, Guido Longo, la questione della decadenza di legge del commissario straordinario dell'Asp di Cosenza, Vincenzo La Regina, per via della mancata approvazione dei bilanci aziendali degli esercizi 2018, 2019 e 2020, circostanza che, secondo lo stesso parlamentare, inficerebbe l'approvazione del bilancio preventivo per il 2021, avvenuta nel gennaio scorso. Nella sua nota a Longo, trasmessa anche al ministro della Salute, Roberto Speranza, Sapia ha osservato: «Il commissario La Regina aveva due obblighi da assolvere in questo arco di tempo: l'adozione dell'Atto aziendale, arrivata al fotofinish, e l'approvazione del bilancio per cui ormai siamo oltre i termini previsti, scaduti il 10 aprile scorso. Questo, per le ragioni già esposte, dovrebbe di fatto portare alla sua immediata decadenza». «L'aspetto più incongruente – precisa il parlamentare di Alternativa c'è – è capire come nel gennaio scorso il commissario dell'Asp di Cosenza abbia potuto approvare il bilancio preventivo per il 2021 ed il bilancio pluriennale 2021-2023, pur nell'assoluta consapevolezza che nella stessa Asp non risultano essere stati ancora approvati quelIi di esercizio, relativi agli anni dal 2018 al 2020». «Peraltro ho chiesto al commissario Longo – conclude Sapia – di provvedere secondo legge, anche allo scopo di definire i bilanci pendenti, la cui mancata approvazione sta di fatto paralizzando la più grande Asp della Calabria, tra l'altro in piena pandemia e campagna vaccinale».