Cosenza
 

Diamante, una delegazione dell'Anpi nel Parco della memoria-Villa Comunale Sandro Pertini

Una delegazione dell'Anpi di Diamante si è recata questa mattina nel Parco della memoria-Villa Comunale Sandro Pertini per deporre dei fiori e commemorare la memoria dei cittadini diamantesi che sono stati prigionieri dei nazisti e condotti in campi di concentramento e ridotti in schiavitù. Per fortuna , questi cittadini prigionieri, si sono salvati tutti e hanno potuto fare ritorno alle loro case alla fine della guerra portando nella propria memoria le violenze subite in quegli anni di dura prigionia. Il monumento all'interno del Parco della Memoria, voluto dal sindaco Ernesto Caselli, porta i nomi di Mario Cirone, Paolo Vaccaro, Ernesto Caridi, Francesco Caselli, Vincenzo Vergara, Venturino Imparato, Nicolino Antonio Pierri, Armando Benvenuto, Pietro Paolo Perrone, tutti insigniti della Medaglia d'Onore consegnata loro dal Presidente della Repubblica. Ma la brutta sorpresa, oggi 27 gennaio, per la delegazione dell'Anpi, è stata quella di trovare chiuso il Parco.

L'amministrazione comunale ha dimenticato i propri cittadini , nascondendosi dietro il Covid e dietro una manifestazione virtuale concertata da Roma con l'on.Fiano con le scuole . E' come trovare chiuso il cimitero nel giorno dei morti. Stigmatizziamo quindi l'avvenimento grave e chiediamo scusa ai familiari dei cittadini deceduti per la memoria dimenticata.