Cosenza
 

San Giovanni in Fiore (Cs), il Psi: “Covid-19, situazione allarmante. Città sia zona rossa”

"La situazione pandemica a San Giovanni in Fiore appare complessa e drammatica. L'intera comunità è in forte sofferenza sotto ogni punto di vista. Sono tanti gli amici ed i conoscenti che si stanno contagiando, tante le persone a cui stiamo dando, ahinoi, l'ultimo saluto": E' quanto afferma il segretario cittadino del Psi di San Giovanni in Fiore, preoccupato per quanto sta accadendo nella capitale della Sila.

"Il momento è drammatico – prosegue Oliverio – ed è reso ancora più angosciante dalle informazioni poco chiare che vengono prodotte dagli organismi preposti. Certo i dati pubblicati ieri, 01.12.2020, dall'ASP di Cosenza e relativi ai contagi nel nostro Comune, da cui risulterebbero 75 nuovi positivi, di cui 14 positivi al secondo tampone, (dati relativi ai tamponi processati il 30.11.2020 ed anche in altre date) sono da considerarsi allarmanti, rendendo pericolosa l'emergenza sanitaria attuale. Pertanto, al fine di salvaguardare e tutelare la salute dell'intera popolazione, in una lettera al sindaco Succurro abbiamo consigliato l'opportunità di valutare positivamente la possibilità di emanare un'ordinanza con la quale si dichiara San Giovanni in Fiore "zona rossa" con divieto assoluto, quindi, di entrare ed uscire dalla città.

"Tale provvedimento - conclude il segretario Oliverio - è stato emanato da altri Comuni calabresi con dei dati inferiori ai nostri (vedi Cotronei con 12 casi). Si confida nel buon senso del sindaco e dell'intera amministrazione comunale".