Cassano allo Ionio (Cs), in Consiglio Canonico subentra a Lombardi

"Valentina Canonico, classe 1983, sposata e madre di due figli, prima dei non eletti della lista "Uniti per Unire", che nella consultazione elettorale dello scorso anno ha fatto parte della coalizione che con il candidato sindaco Francesco Lombardi si è contrapposta per la guida di Cassano al sindaco uscente Gianni Papasso, subentra in seno al consiglio comunale della Città di Cassano All'Ionio, al posto del dimissionario Francesco Lombardi, per "impegni familiari e professionali". E subito, motivando la sua scelta, determinata dall'apprezzamento dell'impegno infaticabile del sindaco Papasso e dalla condivisione del suo programma per lo sviluppo socio economico e culturale di Cassano, e anche dal fatto di non avere alcun legame di appartenenza politica, va a collocarsi nelle fila della maggioranza". Così si legge in una nota diffusa dal Comune.

"Tutto ciò si è registrato all'inizio della seduta consiliare, in cui ha fatto da prologo il ricordo da parte del primo cittadino della scomparsa della presidente Santelli, del presidente dell'Unicef Italia, Samengo, di alcuni dipendenti dell'ente e delle vittime da Coronavirus, presieduta dal presidente Lino Notaristefano. L'esordio nell'assemblea civica della consigliera Canonico, è stato determinato, anche e soprattutto dalla sollevata incompatibilità dell'avvocato Lombardi con la carica di consigliere comunale, in quanto lo stesso aveva accettato la nomina, avvenuta con decreto della Presidente del governo regionale di Amministratore Unico della Terme Sibarite SpA di Cassano. La riunione consiliare, è stata caratterizzata anche da diverse assenze, giustificate, sia di rappresentanti di maggioranza che di minoranza. In tutto sono stati presenti in aula 10 consiglieri e il sindaco Papasso" c'è scritto ancora.
"La consueta fase delle comunicazioni, ha fatto registrare gli interventi di Carmen Gaudiano, delegata alla sanità, che ha illustrato quanto il sindaco e l'amministrazione comunale stanno profondendo i termini di iniziative messe in campo, per combattere l'espandersi del virus sul territorio, il consigliere Civale, la consigliera Franzese, il consigliere Praino e il sindaco Papasso. Tutti hanno salutato l'ingresso in seno all'assemblea civica di Valentina Canonico, augurandogli buon lavoro – prosegue la nota – la seduta, è proseguita con la trattazione delle interpellanze del consigliere di minoranza Giuseppe Praino avente riguardante i "criteri adottati per la scelta dei componenti delle commissioni giudicatrici" dei concorsi in itinere; quella sul "Fondo Sport e periferie, con riferimento all'adeguamento e completamento dell'Impianto sportivo "Pietro Toscano"; e quella relativa all'incendio verificatosi presso la "Discarica di contrada La Silva, sulle quali hanno argomentato il sindaco e l'assessore Falbo, chiarendo sulle riserve dell'interpellante. Altri punti licenziati a maggioranza sono stati quelli relativi all'approvazione del progetto preliminare per la realizzazione di un Parco Giochi in località Capolanza di Lauropoli, finalizzato riqualificare e valorizzare le realtà urbane e l'approvazione del preliminare per la realizzazione della Rotatoria sulla strada di contrada Prainetta, per la sua messa in sicurezza".

"Sulla questione dell'utilizzo della Villa Forastefano, ha relazionato il sindaco Papasso, che ha riassunto i vari passaggi consumati tra ente locale, agenzia per i beni confiscati, e la prefettura. Chiaramente ha riferito anche sulle ipotesi di utilizzo, tra cui l'insediamento di un "Dopo di Noi". Ha informato sulle manifestazioni di interesse attivate dal Comune per l'utilizzo del bene, fino ad ora andate deserte, nonché sulla disponibilità finanziaria per dare vita alla struttura socio assistenziale, che l'amministrazione comunale intende realizzare. Il deliberato riguardante il bene di pubblico in questione, destinato per scopi sociali, è stato approvato a maggioranza, con l'astensione dei consiglieri Civale e Praino – è l'ultimo passaggio – il consiglio comunale, ha, infine, approvato all'unanimità, il Conferimento della Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto, su cui ha relazionato l'assessore Anna Maria Bianchi e l'Iscrizione all'Albo Comunale delle Associazioni–dell'Associazione "Verso l'Altro". A causa dell'emergenza COVID-19 la seduta consiliare, la cui diffusione è stata garantita in diretta dall'emittente televisiva locale, si è tenuta senza la presenza del pubblico".

Creato Mercoledì, 25 Novembre 2020 11:05