Cosenza
 

Cosenza, “Gioventù nazionale” contro Morra: “Il tempo dell'opposizione e dei vaffa è finito”

"Nicola Morra è un senatore eletto per rappresentare il collegio di Cosenza ma è notoriamente originario di Genova, motivo per il quale forse - in più occasioni - ha disprezzato la nostra terra e la nostra gente. Da quando è diventato Presidente della Commissione Antimafia crede probabilmente di essere divenuto lo Sceriffo di Nottingham".

Gioventù nazionale tuona così contro il senatore del Movimento Cinque Stelle Nicola Morra.

"Sono infatti numerose le invasioni di campo e le ingerenze in questioni e vicende che neanche lontanamente riguardano l'incarico assegnatogli dal Parlamento. Spesso e volentieri, però, le sue uscite pubbliche ricordano il grillino del vaffaday che era (e probabilmente è rimasto) e non l'uomo di Governo che dovrebbe essere. Pertanto, questo vuole essere un messaggio rivolto al Senatore, come un promemoria per ricordargli che il tempo dell'opposizione e dei vaffa è finito" afferma GN in un comunicato stampa.

"Andare in un'U.S.C.A. dove operatori dell'ASP stremati lavorano da giorni per evitare il collasso del sistema sanitario regionale a fare il giornalista da reportage è una profonda offesa al loro stesso lavoro e alle condizioni in cui sono costretti a svolgere le loro attività. Ricordiamo al Senatore Morra che la Sanità calabrese è commissariata dal Governo di cui lui fa parte – è il passaggio finale di GN – pertanto, lasciando fare ai giornalisti il loro lavoro, farebbe meglio a ricercare soluzioni anziché sottolineare i problemi. È finito il tempo dell'opposizione. È finito il tempo del vaffaday. Siete al Governo, ma è chiaro che non ve ne siete neanche resi conto".