Cosenza
 

Cassano allo Ionio piange la scomparsa di Leonardo Lanciano

Il sindaco Gianni Papasso, la giunta municipale, il presidente del consiglio comunale Lino Notaristefano, i consiglieri e i dipendenti tutti, piangono la prematura dipartita del dipendente e del collega Leonardo Lanciano, stroncato a soli 55 anni da un infarto fulminante nella prima mattinata di domenica scorsa. Leonardo, era stimato e amato da tutti, in città e anche fuori tra le persone che avevano avuto il piacere di conoscerlo, per la sua educazione, la sua generosità, il suo sapersi sempre mettere a disposizione degli altri per ogni evenienza. Da tempo, accompagnava il sindaco Papasso nei suoi spostamenti con funzioni di autista affidabile e fidato. Alla ferale notizia, su tutti coloro che lo hanno conosciuto è sceso un velo di tristezza, nel ricordo di una persona perbene, schivo da pettegolezzi, riservato per il ruolo che svolgeva, sempre pronto a tendere la mano a chi lo richiedesse.

Il sindaco e l'amministrazione comunale, in particolare, lo ricordano per il suo profondo spirito di abnegazione, quale collaboratore instancabili, onesto e fedele. Le condoglianze più vive e sentite alla famiglia dell'amato Leonardo per la sua improvvisa dipartita. Il ricordo di Leonardo, con il suo sorriso timido e discreto resterà sempre vivo in tutti noi. Che possa Riposare in Pace. Per volontà unanime, tutti gli appuntamenti istituzionali, compresa la riunione del Consiglio Comunale fissata per la giornata di martedì 27 ottobre, alle ore 19:00, sono stati rinviati ad altra data.