Cosenza
 

Scomparsa del professore Leopoldo Conforti: il cordoglio del sindaco di Rende Marcello Manna: "Guida al sapere di un'intera comunità. L'Accademia, ora, sia sostenuta dagli enti istituzionali"

"Siederà tra Parrasio e Telesio, a disquisire dei classici latini e greci che così tanto lo appassionavano, il caro professore Leopoldo Conforti". E' quanto afferma in una nota il sindaco di Rende Marcello Manna: "Una scomparsa, la sua, che lascia un vuoto incolmabile. Con le sue mirabili lectio ha formato generazioni di studenti telesiani che, ancora oggi, ne serbano immutato il ricordo del docente che riusciva a tramandare con le sue narrazioni la memoria di un mondo scomparso, ma le cui tracce permangono ancora oggi.

I suoi scritti e le sue riflessioni restano come guida al sapere di una intera comunità, continuando a echeggiare forti anche dopo il suo trapasso.

Ricordo ancora con nostalgia gli anni della presidenza all'Accademia Cosentina del professor Luigi Gullo e sono sempre più convinto che una tale istituzione debba essere sostenuta da tutti gli enti istituzionali per continuare a vivere.

Nel nome del professore Conforti si può intraprendere una nuova strada per l'Accademia che è quella di una maggiore partecipazione e condivisione con gli studenti dei licei e i cittadini della nostra area urbana.

Il nostro patrimonio culturale e identitario deve essere preservato: perché la storia delle nostre radici racconta da dove veniamo, chi siamo e la racconta a noi, nel tempo presente e a chi, dopo di noi, verrà ad ascoltarla".