A Cosenza i big di Forza Italia per Jole Santelli: "Andremo in Regione a mani libere"

iole-santelli-forza-italia-modernissimo--735x400"Sono emozionata per l'entusiasmo che ho trovato. Ringrazio tutti gli amici venuti qui". Cosi' Jole Santelli, candidata a presidente per il centrodestra nelel regionali delle Calabria, nel corso della manifestazione di presentazione delle liste che si svolge a Cosenza. "Il nostro percorso continua da quando prendemmo un partito ai minimi storici - aggiunge - mi sento berlusconiana, perche' ho la forza di non bloccarmi. Andremo in Regione a mani libere e vogliamo vincere con la forza delle nostre idee. Il nostro programma e' scritto con il cuore ed e' anche frutto dello scambio culturale e umano con gli amici Mario e Roberto Occhiuto. Gli asset strategici della Calabria sono l'agricoltura, il turismo, la cultura, le teste pensanti, perche' non possiamo accettare di avere 300 mila disoccupati".

"Sono convinto che Forza Italia e' il primo partito in Calabria". Lo ha detto Antonio Tajani, europarlamentare di Forza Italia, oggi a Cosenza per un evento elettorale. "Abbiamo espresso una candidata che e' la storia del nostro movimento - aggiunge - perche' Jole Santelli e' tra le fondatrici di Forza Italia e ha dimostrato di saper lavorare bene a Roma e di saper lavorare bene anche sul territorio e sono convinto che sotto la sua guida Forza Italia sara' la prima forza politica di questa regione, che ha bisogno di un punto di riferimento serio e di gente affidabile".

"La Calabria deve mettere da parte quello che e' tipico delle regioni del Sud, la conflittualita'". Lo ha detto a Cosenza Aldo Patriciello, europarlamentare di Forza Italia e membro del Partito Popolare Europeo, che ha partecipato a un evento elettorale a sostegno della candidata del centrodestra Jole Santelli, in corsa per la guida della Regione. "La Calabria deve pensare ad avvicinarsi al resto del Paese e sentirsi una regione europea - aggiunge - e oggi se le Regioni non sono efficienti, non solo perdono le risorse, ma queste vengono assegnate ad altre. La Calabria oggi deve entrare in una logica di efficienza. C'e' una grande opportunita' e la Calabria deve sapersela giocare, anche con il porto di Gioia Tauro, una delle indicazioni europee".

"La Santelli e' la scelta giusta e anche dopo la vittoria avra' tutto il nostro sostegno, perche' questa regione non esce bene dalla precedente consiliatura". Lo ha detto il senatore di Fi Maurizio Gasparri a margine di una manifestazione a sostegno della candidata presidente della Regione Calabria Jole Santelli. "Soprattutto mi auguro - ha aggiunto Gasparri - che Jole riesca, so che sembra paradossale cio' che sto per dire, ad essere eletta nel 2025, perche' la Calabria da quando c'e' l'elezione diretta del presidente della Regione ha conosciuto questo pendolo e un'alternanza continua degli schieramenti. Mi auguro che portera' un'azione di governo valida che trovera' conferma. Questa sara' la vera vittoria di Jole". "Ho letto le parole di Morra sul candidato grillino in Calabria e queste - ha detto ancora Gasparri - certificano che i 5stelle sono nefasti e inadeguati. La gente che li ha votati in massa e' come se avesse avuto la scarlattina: una malattia, quella dei grillini, che l'Italia doveva avere, ora la stanno smaltendo e loro stessi certificano la loro negativita'. Quindi, le riforme vanno fatte ma bene e seriamente, rivedere i numeri ma anche le competenze".

Creato Sabato, 11 Gennaio 2020 13:48