Celluloide
 

Magna Graecia Film Festival, masterclass con Marco Risi nella sesta giornata

Sesta giornata, domani, giovedì 5 agosto 2021, della 18esima edizione del Magna Graecia Film Festival che si tiene – a ingresso gratuito fino a esaurimento posti - fino all'8 agosto a Catanzaro, ideato e diretto da Gianvito Casadonte.

Nove giorni di proiezioni e incontri che abbracciano idealmente tutta la città, dal mare fino al centro storico del Capoluogo calabrese. Domani, alle ore 18:00, presso il Chiostro del Complesso San Giovanni a Catanzaro, la masterclass del regista, sceneggiatore e produttore Marco Risi. Gli esordi con il padre Dino e l'esordio con 'Vado a vivere da solo', Marco Risi ha disegnato un arco artistico che ha esplorato vari generi, con regie quali Soldati – 365 all'alba, ma anche Il muro di Gomma, L'ultimo Capodanno, Il Branco, Tre mogli, Cha Cha Cha. Moderata dal giornalista Fabrizio Corallo, la masterclass di Risi si concentrerà anche sulla figura dell'attore Libero De Rienzo, recentemente scomparso, protagonista di Fortapasc, il film sul giornalista Giancarlo Siani.

La serata di domani, prevede alle ore 21:00 la proiezione del lungometraggio 'Est', che sarà presentato dal regista e sceneggiatore Antonio Pisu, dal protagonista Lodo Guenzi e dal produttore Maurizio Paganelli. Il film , che ha permesso a Pisu di vincere recentemente il prestigioso Premio Amidei per la migliore sceneggiatura internazionale è ambientato nel 1989. A poche settimane dalla caduta del muro di Berlino, Pago, Rice e Bibi, tre ragazzi di venticinque anni, lasciano la tranquilla Cesena in cerca di avventura: dieci giorni di vacanza nell'Europa dell'est, verso quei luoghi in cui è ancora presente il regime sovietico. Giunti a Budapest conoscono Emil, un rumeno in fuga dal suo paese a causa della dittatura. L'uomo, preoccupato per la famiglia rimasta in Romania, chiede l'aiuto dei tre Italiani. Il compito è portare una valigia alla moglie e alla figlia. Durante il lungo tragitto, tra paesi deserti, ristoranti senza cibo e persone disposte a donare tutto quello che hanno pur di apparire ospitali, i tre raggiungono finalmente la capitale. L'apertura del bagaglio di fronte alla moglie Andra, la figlia Adina di sei anni e nonna Costelia, suscita una grande Emozione. Due mesi dopo è quasi natale. Il telegiornale annuncia la fine del regime di Ceausescu. Pago, Rice e Bibi sono tornati alle loro vite di sempre in Italia. I loro occhi osservano le immagini con una consapevolezza diversa da quella della gente che li circonda. Loro hanno vissuto tutto in prima persona, hanno visto il volto della dittatura, hanno visto un popolo sottomesso riuscire a ribellarsi. Loro hanno vissuto un'avventura.

Per la sezione dedicata ai giovani autori emergenti del panorama mondiale, curata dalla giornalista Silvia Bizio, che proporrà, presso il Supercinema di Catanzaro, alle ore 21:00 la proiezione del lungometraggio inglese, 'After love' di Aleem Kham, la storia di Mary, convertita anni prima alla religione islamica, che si ritrova improvvisamente vedova. Il giorno dopo la sepoltura, la donna scopre che Ahmed aveva una vita segreta a Calais, oltre il canale della Manica.

La sezione dedicata agli esordi nel documentario e al cinema del reale si tiene sempre presso il Chiostro del Complesso San Giovanni, curata dal giornalista Antonio Capellupo, domani presenterà, alle ore 21:00, alla presenza della regista, il film 'Climbing Iran' di Francesca Borghetti, con Nasim Eshqi. Nel 2005 a 23 anni, Nasim ha iniziato a scalare, con le mille difficoltà di essere donna in Iran. "Il nome del mio paese è 'Repubblica islamica dell'Iran'. Significa che le donne devono coprirsi, è la legge". Da allora non si è più fermata. Ora Nasim Eshqi di anni ne ha 38, è la numero uno in Iran e una delle più note atlete iraniane al mondo. Rivendica il diritto di arrivare in vetta sfidando la forza di gravità senza il peso delle discriminazioni...

Alle ore 22:00, sempre presso il Chiostro del Complesso San Giovanni, nell'ambito della sezione Sguardi di Calabria, la proiezione del film 'La magia dei cristalli' di Ivan Comi e Filippo Corrieri, che sarà presentato al pubblico da Comi. Un viaggio magico, interiore, onirico, seguendo la luce dei fari, tra poesia, storia, natura e leggende di una terra difficile circondata da due mari. La Calabria. Migliaia di chilometri tra luoghi straordinari e pieni di fascino, custoditi con fierezza da queste guide luminose alla ricerca di quel semplice messaggio universale che solo la purezza e l'innocenza degli occhi di un bambino possono vedere e cogliere.

I film in concorso saranno giudicati da tre, autorevoli Giurie. La giuria delle opere prime e seconde nazionali sarà composta da Pappi Corsicato (presidente), Marco Bocci, Ivan Carlei, Francesco Ghiaccio, Claudio Noce e Teresa Saponangelo; la giuria della sezione internazionale da John Savage (presidente), Gianluca Guzzo e Caterina Shulha; la giuria dei documentari da Gloria Giorgianni (presidente), Luca Martera e Roberto Orazi.

Il Magna Graecia Film Festival aderisce anche alla rete dei festival sostenibili e plastic free - per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della tutela dell'ambiente, dei borghi e delle spiagge - sposando la campagna promossa da Agis e Italiafestival.

Modalità di ingresso
Per accedere agli eventi serali, occorrerà prenotarsi gratuitamente sulla piattaforma liveticket.it. Per le masterclass sarà necessario inviare una e-mail con i propri dati a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Chi non seguirà la procedura, potrà accedere agli eventi solo in caso di posti rimasti disponibili. Il pubblico dovrà esibire il green pass o il referto di un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle ultime 48 ore.

Le misure anti-covid sono predisposte nel rispetto delle disposizioni nazionali vigenti e potranno subire delle modifiche durante il Festival.