Catanzaro
 

Migranti, barca a vela si arena a Catanzaro: soccorse 50 persone tra cui donne e bambini

migrantisoccorsi5ottUna barca a vela si è arenata lungo la costa di Catanzaro, al confine con il comune di Simeri Crichi, vicino al fiume Alli. Questo rappresenta il terzo sbarco in Calabria, verificatosi in poche ore (leggi qui).

Sono circa una cinquantina le persone rintracciate dalle forze dell'ordine a pochi passi dalla battigia.

Si tratta di iracheni, iraniani e afghani, tra cui anche donne e bambini. Polizia, carabinieri, vigili urbani e capitaneria di porto hanno avviato gli accertamenti, con il personale sanitario che ha effettuato le verifiche anti-Covid. Secondo le indagini, la barca a vela si è arenata a poche decine di metri dalla riva intorno alle 8 di stamani, quindi i migranti hanno provato a risalire a piedi il corso del fiume Alli, arrivando vicino la strada statale 106 dove sono stati riuniti per tutte le verifiche necessarie.

Le attività di indagine sono seguite dai carabinieri della Compagnia di Catanzaro, con il supporto dei colleghi della Compagnia di Sellia Marina. Dopo avere completato l'iter necessario per le identificazioni e le procedure sanitarie, i migranti, tutti in discrete condizioni di salute, sono stati trasferiti in un centro di accoglienza.