Catanzaro
 

Regionali, Antonio Rocca (PSI): “Soddisfazione per Catanzaro Città Europea dello Sport 2023. Ora però si ascoltino atleti, associazioni e società del territorio”

«Dopo mesi di lavoro e impegno personale testimoniato dal ringraziamento pubblico reso dal Presidente ACES ITALIA, Vincenzo Lupattelli, sono lieto di apprendere della candidatura di Catanzaro a Città Europea dello Sport 2023. Un primo passo verso la crescita del movimento sportivo catanzarese e dell'indotto economico e sociale che tale settore può attivare».

Così Antonio Rocca, candidato alle prossime elezioni regionali Calabria del 3 e 4 ottobre con il PSI, ha commentato la notizia resa pubblica in giornata che ha coinvolto anche la città di Rende.

«Da uomo di sport ho deciso di mettere a disposizione del Comune di Catanzaro la mia competenza come professionista e la mia esperienza come sportivo senza alcuna pretesa, ma con l'esclusivo intento di realizzare il progetto di Catanzaro città europea della sport. In questo percorso è doveroso un ringraziamento anche alla senatrice Silvia Vono, una donna caparbia e coraggiosa al servizio della propria terra con serietà, competenza e determinazione».
«L'attività sportiva - ha proseguito Rocca - può e deve recitare un ruolo attivo in Calabria, contribuendo non solo alla salute dei nostri conterranei, ma alla creazione di un indotto sociale ed economico sul quale costruire un nuovo modello di economia sostenibile».

Dall'esperienza personale e professionale sul territorio calabrese, spunti importanti per il futuro di una Calabria a misura di sport. «Opero nel settore giuridico-sportivo da quasi un decennio e mi rendo conto dell'immenso lavoro da fare in Calabria tanto a livello di impiantistica quanto a livello di formazione. Oggi bisogna avere il coraggio di riconoscere che lo sport viene sempre lasciato all'angolo ed esaltato solo durante le grandi vittorie. Ci si sofferma esclusivamente sui risultati, ignorando il fatto che gli stessi arrivino solo a seguito di un lavoro quotidiano fatto di ascolto e sostegno di atleti, associazioni e società sportive e, ancora, delle massime istituzioni sportive calabresi. Sono loro il vero motore dello sport, i principali protagonisti di un movimento che in Calabria meriterebbe maggiore rispetto e attenzione, ma soprattutto interlocutori capaci e competenti con i quali confrontarsi e programmare lo sviluppo dello sport nella regione».

È proprio a loro che il candidato del PSI si rivolge in vista della prossima competizione elettorale. «Ancor prima della nomina a Coordinatore della Commissione di diritto sportivo istituita presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Catanzaro – ha concluso Rocca - mi sono impegnato ad organizzare eventi informativi e formativi per il territorio, parlando di sport e di diritto sportivo, provando a creare un collante con il movimento. Questo sarà il mio impegno per il futuro: interagire attivamente con il CONI ed il CIP e le rispettive Federazioni, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva ed Associazioni benemerite, con le quali predisporre un giusto programma per far decollare in maniera definitiva lo sport in Calabria! »