Catanzaro
 

Crisi e lavoro, a Catanzaro tornano i laboratori di “Crescere in Digitale”

Ritorna in provincia, grazie alla Camera di Commercio di Catanzaro, "Crescere in Digitale", il progetto di ANPAL e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali realizzato in partnership con Unioncamere e Google e finanziato con le risorse del Programma Operativo Nazionale "Iniziativa Occupazione Giovani" per diffondere le competenze digitali tra i giovani e avvicinare al web le imprese italiane.

Il progetto, lanciato a settembre 2015 e arrivato alla sua seconda edizione, riparte adeguandosi alle modalità online e si pone quale strumento di aiuto al sistema del lavoro nel contesto della crisi determinata dalla pandemia da Covid-19.

"Crescere in Digitale" si rivolge da un lato ai giovani iscritti al programma "Garanzia Giovani", offrendo loro formazione gratuita e la possibilità di attivare un tirocinio rimborsato, dall'altro alle imprese, a cui dà la possibilità di ospitare gratuitamente un tirocinante interamente dedicato alla digitalizzazione.

Oltre ai laboratori, che rappresentano la prima occasione di contatto diretto tra i giovani e le imprese del territorio che si sono iscritte a "Crescere in Digitale" per offrire tirocini formativi, molte altre sono le opportunità a disposizione dei giovani di Catanzaro che aderiranno al programma.

"Crescere in Digitale" prevede oltre 50 ore di training online: il corso online erogato in modalità MOOC (Massive Open Online Courses), ideato e offerto da Google, offre ai giovani l'opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell'ecosistema digitale e apprendere tecniche e strumenti per migliorare la strategia digitale delle imprese, spaziando dai siti web ai social all'export e internazionalizzazione. Inoltre i giovani avranno la possibilità di conoscere l'Impresa 4.0 e le possibili tecnologie abilitanti da introdurre nelle MPMI a supporto della loro trasformazione digitale. Al completamento del corso, il giovane ha accesso al test di valutazione, anch'esso totalmente online, che gli consente di verificare le conoscenze acquisite.

Il superamento del test offre la possibilità di accedere ad uno dei laboratori territoriali volto ad illustrare le caratteristiche dei territori e delle imprese che ospiteranno i NEET per 6 mesi, sia sul versante delle specializzazioni del tessuto economico-produttivo, sia su quello del livello di digitalizzazione delle aziende locali, e ad orientare i NEET verso l'esperienza del tirocinio, accompagnandoli durante i colloqui individuali con le imprese e dando loro le necessarie informazioni sul ruolo in azienda e sui diritti e doveri durante i 6 mesi di esperienza pratica.

Sul territorio nazionale sono previsti 5.000 tirocini in aziende tradizionali da avvicinare al digitale, organizzazioni d'impresa, agenzie web, grandi imprese. Prevedono un indennizzo di 500€ al mese totalmente a carico dei fondi nazionali di Garanzia Giovani. Le attività dei tirocinanti sono supportate, monitorate e coordinate in tempo reale attraverso una community di esperti. Le imprese ospitanti sosterranno solo i costi di assicurazione, INAIL e IRAP, mentre quelle che assumeranno il giovane dopo il tirocinio potranno beneficiare di un ulteriore bonus. Per maggiori informazioni consultare il sito www.garanziagiovani.gov.it

I giovani interessati a iscriversi al programma e le imprese che vogliono candidarsi per ospitare un tirocinante possono collegarsi al sito www.crescereindigitale.it.