Catanzaro
 

Sant'Anna Hospital, "Commissione regionale convoca la triplice e l'Asp ma dimentica management, sindaco e presidente del Consiglio del capoluogo"

"La commissione regionale alla Sanità si è macchiata di un grave sgarbo istituzionale provvedendo a convocare una riunione sulla vertenza del Sant'Anna hospital dimenticando, però, di invitare in audizione alcuni fra gli attori più importanti della vicenda. Dunque, se da un lato ci sembra legittimo che la commissione di Palazzo Campanella abbia rivolto l'invito ai rappresentanti sindacali della cosiddetta triplice – Cgil, Cisl e Uil – e alla commissione che guida l'Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, non è invece minimamente accettabile che in questa audizione manchino figure importantissime nella vicenda. Sarebbe il caso di chiedersi il perché, a questo punto, la commissione non abbia convocato il management del Sant'Anna o i rappresentanti del sindacato più attivo in queste settimane di crisi della struttura, vale a dire l'Usb.

Ma ci chiediamo anche perché la commissione abbia omesso di convocare il sindaco della città capoluogo, Sergio Abramo, che insieme al presidente del Consiglio comunale di Catanzaro, e all'intera aula, ha avuto una presa di posizione forte, indirizzata al governo nazionale, perché il Sant'Anna esca dalla crisi e venga salvato. Non riusciamo a comprendere i motivi di queste omissioni, né abbiamo intenzione di indulgere in illazioni che sarebbero controproducenti. Alla commissione regionale Sanità, però, chiediamo non solo correttezza istituzionale, ma anche e soprattutto una precisa adesione alla realtà dei fatti e dei soggetti realmente coinvolti e interessati al salvataggio della struttura d'eccellenza nel campo della Cardiochirurgia".

È quanto si legge in una nota diramata dai consiglieri comunali Eugenio Riccio, Giuseppe Pisano, Sergio Costanzo, Luigi Levato, Rosario Mancuso, Roberta Gallo, Vincenzo De Sarro, Rosario Lostumbo e Antonio Angotti.