Catanzaro, FAI scuola: premiato il liceo scientifico "Siciliani"

Per l'anno scolastico 2019-2020, il FAI scuola, con il sostegno della "Ferrero", ha bandito un concorso sul tema: "Il paesaggio dell'alpe. Geografia, natura, agricoltura e insediamenti rurali lungo le terre alte delle Alpi, degli Appennini e delle isole", rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Pochi giorni fa la pubblicazione degli elenchi delle scuole e degli alunni vincitori del progetto che vede classificarsi ben tre squadre su dieci del Liceo Scientifico "Luigi Siciliani" di Catanzaro.

Il Concorso nazionale Alpe del FAI, Fondo Ambiente Italiano, prevedeva la realizzazione di un itinerario volto a valorizzare i territori interni delle regioni italiane.Il progetto si inseriva alla perfezione nell' itinerario didattico della scuola divenendo uno dei "compiti di realtà" o "compiti autentici", da inserire nella programmazione di classe e del PTOF del Liceo. I progetti ideati dai ragazzi hanno consentito loro di rapportarsi con la società civile e con il mondo produttivo esterno alla scuola, di confrontarsi con la realtà delle aree interne della provincia e della regione, di studiare strategie per la salvaguardia e valorizzazione dei siti in oggetto.

Come previsto dall'art.2 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio e dall'art.9 della Costituzione, il progetto didattico affronta ed approfondisce il tema del turismo culturale e, in particolare, della parte di "ossatura" del territorio italiano, costituito dalle aree interne, ricche di beni culturali e paesaggistici. Tutela e valorizzazione del nostro patrimonio costituiscono base fondante per la collettività e rappresentano rafforzamento del valore identitario, oltre che importante testimonianza di civiltà. Conoscere, proteggere e valorizzare le montagne e il loro territorio, è necessario ed indispensabile per tutelare tanto le aree interne, a forte rischio di abbandono e spopolamento, quanto le aree vallive e costiere, anche in Calabria devastate dal cemento e dall'urbanizzazione selvaggia e senza regole.

Gli studenti del Siciliani hanno rappresentato bene lo spirito del bando e in tanti hanno risposto inviando i loro itinerari, con lo scopo principale di far conoscere le meravigliose terre alte della Calabria ad un vasto pubblico, scandagliando la regione da sud a nord, attraversandola nelle sue pieghe e apprezzandola nei suoi valori autentici e profondi. Gli studenti premiati sono stati: Andrea Cusimano, Giuseppe Piccione, Martina Adamo, Federica D'Ippolito, Fabio Funaro, Chiara Talarico e Gallo Francesca, delle classi IIIE, IVA. L'elenco di tutti i vincitori è pubblicato sul sito www.faiscuola.it.

I ragazzi, che con la loro professoressa Francesca Ferraro e la Dirigente dell'Istituto "Siciliani", professoressa Francesca Bianco, hanno dovuto rinunciare al viaggio a Milano dove si sarebbe svolta la cerimonia di premiazione, ma riceveranno un buono di acquisto per materiale didattico. Per ora, si riservano di far vedere in streaming i loro percorsi, sicuri di poter ripercorrere gli itinerari sul territorio.

Ai vincitori va il plauso, tra gli altri, della Presidente della Delegazione FAI di Catanzaro, Gloria Samà e della Delegazione tutta.

Creato Sabato, 30 Maggio 2020 17:02