A Lamezia Terme il convegno "La metamorfosi della comunicazione "Mafiosa" dalla consegna del silenzio alla camaleontica rappresentazione mediatica"

Lunedi 21 febbraio alle ore 16,00, presso l'Aula Magna della Scuola Superiore per Mediatori Linguistici sita a Lamezia Terme in via Po 58, si terrà un convegno dal tema "La metamorfosi della comunicazione "Mafiosa" dalla consegna del silenzio alla camaleontica rappresentazione mediatica".

Il Convegno, presieduto dall'Avvocato Dina Marasco (Presidente dell'ordine degli Avvocati di Lamezia Terme) e moderato dall'avv. Consuelo Anania prevede:

- Introduzione - D.ssa Giulia Ceria – Direttrice della SSML "A. Macagno" di Cuneo e Lamezia

- Relazione - d.ssa Federica Carchidi – Autrice della tesi di Laurea

- Dibattito con interventi del pubblico

- Conclusioni - Prof. Raffaele Guariniello

Gli avvocati che parteciperanno al convegno conseguiranno 3 Crediti Formativi.

La Dott.ssa Carchidi, che dopo aver conseguito la laurea in scienze dell'informazione attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali presso l'Università degli Studi di Messina, illustrerà il suo lavoro di ricerca di tesi, nato dal percorso triennale in comunicazione e giornalismo sul tema : "La metamorfosi della comunicazione mafiosa: dalla "consegna del silenzio" alla camaleontica rappresentazione mediatica".

La presentazione della Tesi sarà l'occasione per l'Istituto universitario "A.Macagno", di avviare l'attività culturale a Lamezia Terme con questo importante convegno che prevede anche l'intervento di esperti in materia di comunicazione ed esponenti delle forze dell'ordine.

La Scuola Superiore per Mediatori Linguistici "Adriano Macagno" di Cuneo e di Pinerolo ha ottenuto dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Scientifica con DD.DD. del 30 settembre 2005 e del 27 ottobre 2009, il riconoscimento legale ed è pertanto abilitata a rilasciare titoli di studio equipollenti a tutti gli effetti a quelli rilasciati nelle Università Statali di "Laurea in Mediazione Linguistica".

La sede di Pinerolo, a seguito dell'acquisizione della proprietà da parte della UNIARCO S.r.l., è stata spostata a Lamezia Terme nei locali posti al piano primo di Palazzo Furci in via Po n.58.

L'attività didattica si articola su tre anni accademici corrispondenti a 180 crediti formativi universitari.

Oltre all'Inglese (obbligatorio) lo studente potrà scegliere due tra le seguenti lingue: Francese, Spagnolo, Tedesco, Cinese e Russo. A breve verrà attivato anche lo studio della lingua Araba.

Al fine di garantire un buon rapporto numerico e qualitativo docente/studente, fondamentale per l'apprendimento delle lingue straniere, l'Istituto Universitario per Mediatori Linguistici "Adriano Macagno" di Cuneo e di Pinerolo applica la strategia del numero programmato. I posti riservati per ogni Anno Accademico per le immatricolazioni al Primo Anno sono complessivamente 40 per la sede di Cuneo e 50 per la sede di Lamezia.

L'offerta didattica della SSML si è ultimamente arricchita, inoltre, di occasioni di formazione continua con Corsi di perfezionamento e Laboratori strutturati in base a quanto richiesto dal mondo del lavoro.

I docenti provengono prevalentemente da aziende che occupano un ruolo ben preciso nel tessuto produttivo e sono in grado di affrontare anche complessi problemi gestionali.

Creato Mercoledì, 19 Febbraio 2020 10:23