Calcio
 

Gallo a Reggina TV: "Ho bene in testa la Reggina del futuro. Mi sentirò Presidente anche quando non lo sarò più"

Il personaggio del momento, più meno da due anni e mezzo. Luca Gallo, fresco di ottenimento del centro sportivo Sant'Agata fino al 2040, ha concesso qualche battuta extra alla tv tematica della Reggina. Intervistato da Giorgia Rieto, il massimo dirigente amaranto ha fatto il punto su strutture ed obiettivi.

gallocittadinanza"Per lo stadio, l'attesa era finita. Si è prolungata causa covid. A breve ci saranno novità – assicura il Presidente - Certo, non si può prescindere dall'ingresso dei tifosi allo stadio. La Reggina del futuro ce l'ho bene in testa, ma in questi anni da Presidente ho capito che devo fare attenzione a tutto ciò che dico. Aglietti? Meno male che esistono ancora persone così nel mondo del calcio, spero di incontrarne il più possibile".

In questi giorni, Gallo si è tatuato il logo della Reggina sul braccio sinistro: "Ce l'avevo in testa da tanto tempo. Ogni tanto me lo guardo. Per me esiste solo la Reggina".

Infine, il rapporto con la tifoseria e l'immediato futuro: "Ancora mi domando come mai sono stato accolto così bene. Alla fine non ho fatto niente di speciale. Il futuro? Io sono qua adesso, la verità è questa. Per sempre non si può dire, nemmeno nei rapporti umani. Spero di rimanere il più a lungo possibile, un giorno le strade si divideranno per forza. La Reggina rimarrà per sempre e sarà rappresentata dai tifosi. Mi sentirò Presidente della Reggina anche quando non lo sarò più".