Calcio
 

Reggina, il rosso costa caro. Il Pisa rimonta in extremis, amaranto ancora ko

reggina pisadi Pasquale Romano - La Reggina vede rosso. La formazione di Toscano si fa riprendere in extremis, in pochi minuti gli amaranto passano dall'accarezzare il ritorno alla vittoria a piangere lacrime amare. Nuova sconfitta per la Reggina, in vantaggio nel primo tempo con Situm. Ad inizio ripresa il rosso a Crisetig, i toscani trovano la vittoria in rimonta grazie alle reti di Masucci e Sibilli.

LE FORMAZIONI INIZIALI

Toscano a sorpresa lascia in panchina Denis, davanti a Bellomo nel solito 3-4-1-2 c'è la coppia Menez-Vasic. Situm e Di Chiara gli esterni di centrocampo, in mezzo al fianco di Crisetig spazio a Folorunsho. Pisa di D'Angelo con il 4-3-1-2, Vido assiste il duo offensivo Palombi-Marconi.

Ritmo discreto sin dall'avvio, ci prova per primo il Pisa con il destro secco dalla distanza di Vido di poco a lato. Un giro di lancetta è il Pisa si vede annullare una rete per un evidente off side di Palombi, protagonista della deviazione sul tiro di Gucher.

La Reggina lascia nel cassetto gli sprechi delle ultime gare e al primo affondo trova il vantaggio. Crisetig cambia campo al 22', il lancio per Situm è perfetto, l'esterno amaranto approfitta di una scivolata di Birindelli che gli spalanca un'autostrada verso la porta, il diagonale preciso non lascia scampo a Perilli.

La formazione di Toscano anche dopo l'1a0 rimane propositiva, Vasic fa a sportellate con i centrali avversari ma senza fortuna. Va meglio quando gli amaranto trovano spazio tra le linee, Bellomo e Menez seppur a corrente alternata offrono spunti interessanti. Il francese alza bandiera bianca prima dell'intervallo per un problema muscolare, il tecnico amaranto inserisce Bianchi rinforzando la mediana e alzando Bellomo alle spalle di Vasic.

La ripresa si apre con l'espulsione di Crisetig, il doppio giallo (seconda ammonizione per un fallo tattico a metà campo) lo costringe alla doccia anticipata. Toscano richiama Vasic e inserisce Denis, Reggina che lascia Denis unica punta con Bellomo a supporto. Il Pisa non sembra riuscire a sfruttare la superiorità numerica, amaranto ad un passo dal 2a0 con Di Chiara. L'esterno amaranto salta un avversario e lascia partire un potente sinistro, pronta la risposta di Perilli.

L'ossigeno inizia a scarseggiare, Toscano al 70' opera tre sostituzioni: fuori Bellomo (crampi), Situm e Di Chiara, in campo Mastour, Del Prato e Liotti, Reggina con le corsie esterne nuove di zecca. Il Pisa prova ad aumentare la pressione e ci prova soprattutto con le conclusioni da fuori, particolarmente insidiose (ma fuori dallo specchio della porta) quelle di Mazzitelli e Siega.

D'Angelo alla fine pesca bene dalla panchina, il Pisa trova il pareggio al minuto 86. Azione personale di Sibilli sulla destra, il caos in mezzo all'area è sbrogliato dalla pregevole acrobazia di Masucci che supera Plizzari.

Il Pisa ci crede, prova a sfruttare l'inerzia nel tentativo di vincere e ci riesce. I toscani trovano il sorpasso nelle ultime curve con Sibilli. Cross di Lisi dalla sinistra sul secondo palo, difesa amaranto distratta, Sibilli trova il guizzo e approfitta di un Plizzari tutt'altro che perfetto. Beffa per Toscano, la Reggina si trova a fare i conti con una crisi di risultati e di carattere. Denis e compagni nel prossimo turno impegnati sul campo del Monza, trasferta complicatissima al cospetto di una delle formazioni più attrezzate della serie B.