Anpit, confronto su PNRR e Sud tra con Emiliano, Occhiuto e Fontana

Ultima giornata per 'Economica' la 'casa delle imprese e del lavoro', la rassegna annuale sui temi economici, politici e sociali organizzata dall' 'Anpit Azienda Italia', Associazione Nazionale per l'Industria e il terziario, nella suggestiva location 'La Lanterna Rome' di Fuksas. Stamani il dibattito ha riguardato le 'regioni al centro della rinascita nazionale'. Il neopresidente della Calabria Roberto Occhiuto, si legge in una nota, ha fatto il punto sulla sanità: "è la mia grande sfida, ho preso un impegno e me ne occuperò in prima persona. Servono esperti e persone capaci, abbiamo un debito di 2 miliardi di euro e su questo bisogna lavorare".

Il presidente della Puglia Michele Emiliano ha evidenziato come "in questi anni abbiamo dimostrato di saper spendere bene i fondi europei, e più risorse ci sono e più c'è bisogno di professionalità. Il Pnrr è un'opportunità, certo, ma le regioni del Sud hanno anche bisogno di non avere più tetti di spesa".

A chiudere gli interventi dei presidenti regionali, il governatore della Lombardia Attilio Fontana, che ha spiegato che la sua "regione e più in generale il Paese stanno attraversano un momento favorevole in termini di crescita economica. Penso all'export che in Lombardia ha raggiunto numeri storici: +9,9% rispetto ai livelli pre-covid, a conferma di un grande ottimismo tra imprese e consumatori".