Panificazione, sindacati: nuova polizza per il fondo sanitario del settore

È stata rinnovata la polizza assicurativa del Fondo Assistenza Sanitaria Panificatori (Fonsap), che coinvolge i circa 80 mila lavoratori del settore panificazione e affini. A darne notizia sono i sindacati di categoria, Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil, che esprimono soddisfazione per aver concordato con Unisalute un accordo che amplia i diritti e le tutele dei lavoratori e delle loro famiglie.

Tra le novità principali, l'aumento del massimale per i casi di ricovero da 20mila a 30mila euro, il rimborso integrale delle spese per lenti correttive o a contatto nel limite di 100 euro per nucleo famigliare, il rimborso delle spese di implantologia con massimali aumentati da 350 a 450 euro per un impianto, da 700 a 800 per due impianti, da 1100 a 1200 per tre o più impianti. Anche rispetto ai casi di Covid19, è stata prorogata l'indennità fino al 30 giugno, ed è previsto un plafond di 100mila euro per i sinistri per tutta la durata contrattuale.

"La pandemia – affermano i sindacati – ha messo a dura prova il sistema sanitario e il mondo del lavoro su più fronti, per questo è ancora più importante che tramite la bilateralità, la previdenza complementare e i fondi integrativi, frutto della contrattazione, si possano riconoscere ai lavoratori e alle loro famiglie prestazioni e cure. La buona contrattazione, infatti, aiuta il Paese anche da questo punto di vista, sostenendo i settori chiave con la valorizzazione della qualità del lavoro e delle relazioni industriali".